Il filosofo Natoli parla del suo Manzoni

0
219

Nell’ambito delle iniziative inserite nel programma della quindicesima edizione dell’Ottobre Manzoniano di Cormano, venerdì 27 settembre alle ore 21.00, a Bì La Fabbrica del Gioco e delle Arti, sarà ospite per la rassegna  “I miei Promessi Sposi” il filosofo Salvatore Natoli. Il dolore, la pietà, l’eterno dilemma del male. Nobiltà e popolo, vincitori e vinti. Alessandro Manzoni ha scavato nelle miserie umane come pochi altri nella storia della letteratura, tanto nell’enormità del peccato quanto nelle piccinerie dei mediocri, nelle prevaricazioni dei potenti come nella ribellione degli ultimi. Nel suo libro L’animo degli offesi e il contagio del male,  Natoli guida i lettori manzoniani al cuore delle sofferenze narrate nei Promessi sposi, dei dilemmi dei personaggi e delle loro reazioni alle avversità dell’esistenza. Natoli riflette sui concetti di male e bene, fede e peccato, perdizione e redenzione; affronta le grandi domande poste dalla psicologia di Renzo, Lucia e Gertrude; confronta questi «esseri di carta» con loro illustri predecessori come il Don Giovanni mozartiano o la Justine sadiana; ne dimostra l’infinita, sorprendente capacità di parlare sia del nostro passato sia del nostro presente: la banalità del male è senza tempo. Con la consapevolezza che tutti, anche i più puri tra gli innocenti, quando subiscono ingiustizia sono inevitabilmente portati a vendicarsi, a macchiarsi di colpa, dunque a perpetuare il circolo del vizio. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti ed è necessaria la prenotazione allo 02.66324213


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here