Il Consiglio regionale nel Nord Milano: priorità ai trasporti

0
219

La questione Città Metropolitana, la pianificazione dei servizi, la bonifica e il futuro dell’ex Falck e la realizzazione della Città della Salute, l’accoglienza dei migranti e l’emergenza al centro di smistamento profughi della Croce Rossa Italiana a Bresso, il completamento della linea lilla della metropolitana fino al Parco di Monza e della linea gialla fino al Villaggio Ambrosiano di Paderno Dugnano, la realizzazione della Rho-Monza e la necessità di interventi migliorativi per la percorrenza lungo la superstrada Milano-Meda, i problemi legati alla fusione dei Parchi Nord e Sud di Milano sul corso del Lambro, la realizzazione della vasca di laminazione per contenere le piene del torrente Seveso a Bresso e gli effetti sempre più drammatici della crisi economica sui consumi e sulla qualità di vita delle famiglie del territorio. Ecco i temi principali discussi venerdì 9 ottobre durante l’incontro a Sesto San Giovanni con il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, la Vice Presidente Sara Valmaggi, il Consigliere Segretario Eugenio Casalino e i Consiglieri regionali del territorio Alessandro Colucci, Stefano Buffagni, Silvana Carcano e Silvia Fossati con i Sindaci del Nord Milano. A loro si sono poi aggiunti nel corso della mattinata Marco Tizzoni e Carolina Toia (Lista Maroni). Soddisfatto delle risposte Cattaneo: «Ho constatato con soddisfazione l’impegno e la volontà di confronto e dialogo costruttivo dei sindaci di questo territorio – ha sottolineato  – nel voler cogliere le opportunità della costituzione della nuova Città Metropolitana: restano però sul tavolo da affrontare le problematicità legate all’inadeguatezza dei trasporti pubblici che hanno visto uno sviluppo radiale intorno al capoluogo senza collegamenti diretti e, soprattutto, va trovata quanto prima una soluzione al problema della mancata integrazione tariffaria. Prendo atto  della disponibilità e dell’interesse dei sindaci a dar vita a un grande parco metropolitano che riunisca Parco Nord e Parco Sud». Per tutta la giornata la delegazione regionale ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni e visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale: dopo l’incontro con i sindaci del territorio, è seguita, sempre a Sesto San Giovanni, la visita alla Cooperativa sociale “La Grande Casa” che da oltre 20 anni si occupa di minori e famiglie in difficoltà e alla scuola professionale Giuseppe Mazzini di Cinisello Balsamo, fondata nel 1912 come prima scuola di disegno professionale della città e diventata scuola professionale nel 1974 con l’organizzazione di corsi per addetti nella meccanica, nell’elettronica e nell’informatica, per acconciatori, estetisti, e per addetti ai servizi socio-assistenziali e alla preparazione di pasti. Nel pomeriggio a Sesto San Giovanni tappa alla Campari e alla mostra permanente sul futurismo presente all’interno dell’azienda, inaugurata nel marzo 2010 in occasione del 150° anniversario della Campari e ospitata in un edificio del 1904 ristrutturato dall’architetto Mario Botta: a seguire la visita al centro di smistamento profughi della Croce Rossa Italiana a Bresso e alla Chiesa della Beata Vergine del Pilastrello a Paderno Dugnano.Conclusione al Museo della Fotografia di Villa Ghirlanda Silva a Cinisello Balsamo con un focus group tra cittadini e amministratori locali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here