I sindaci della Brianza fanno causa alla Pedemontana

0
307

Hanno deciso di procedere per vie legali contro la società Pedemontana impedendo l’apertura al traffico della tratta B1 previsto per il 5 novembre visto che non ci sono stati aiuti per liberare la congestionata Milano – Meda. L’annuncio  dei sindaci brianzoli è arrivato  al termine del Collegio di Vigilanza convocato in Regione Lombardia«Abbiamo atteso le risposte che ci erano dovute per troppo tempo, ma le risorse e gli interventi promessi sono ancora sulla carta e ora ci troviamo davanti al fatto compiuto – spiega il Presidente della Provincia Gigi Ponti, Sindaco di Cesano Maderno, al termine della riunione a Milano – Non ci resta che ricorrere all’ultima via a disposizione, l’azione legale contro Pedemontana». I Sindaci della tratta B2, pertanto, hanno attivato il percorso amministrativo per la nomina di un legale a tutela del territorio che rappresentano: si tratta dei Comuni di Lentate sul Seveso, Meda, Seveso, Barlassina, Bovisio Masciago e Cesano Maderno. Nel mirino dei Sindaci il mancato rispetto dell’accordo di programma sottoscritto nel 2007 e del relativo cronoprogramma da parte della Società Pedemontana che – tra le altre cose – avrebbe dovuto prendersi in carico la tratta brianzola della Milano- Meda, pari a 9,5 km già da gennaio 2015. “Dopo tutte le revisioni progettuali, sempre al ribasso, di quest’opera nessuna delle date indicate nei documenti risulta essere stata rispettata”, aggiunge Ponti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here