I carabinieri in chiesa a Bresso per parlare di truffe

0
443

È stato un incontro molto partecipato, con circa duecento persone, quello organizzato dai carabinieri di Bresso nella Chiesa SS. Nazario e Celso. A parlare sul delicato tema delle truffe agli anziani è stato il Comandante della locale Stazione Carabinieri, Maresciallo Capo Giuseppe Rasola. IL maresciallo ha spiegato quali sono i modus operandi più collaudati ed utilizzati dai malintenzionati che spesso si fingono tecnici di grandi aziende, amici di figli o nipoti in difficoltà o addirittura forze dell’ordine. «Qualunque sia la sceneggiata il copione è sempre lo stesso e spesso sono le ignare vittime a fornire involontariamente loro le informazioni necessarie per portare a segno i propositi criminali (ad esempio facendosi scappare il nome del parente indicato, consentendo così al truffatore di accreditarsi quale loro conoscente)». Oltre ad indicare quali sono i campanelli di allarme per capire se chi si ha di fronte possa essere malintenzionato è stato spiegato che è fondamentale non aprire la porta agli estranei e contattare immediatamente il 112 perché i Carabinieri, quelli veri, proprio grazie alle segnalazioni tempestive dei cittadini possono intervenire prontamente per smascherare i truffatori ed assicurarli alla giustizia. Proprio in questo modo, a gennaio i Carabinieri di Sesto San Giovanni arrestarono in flagranza un 40enne di origini napoletane individuato subito dopo aver raggirato e sottratto la pensione ad un’anziana spacciandosi per appartenente all’Arma. Ai presenti è stato distribuito il Vademecum edito dall’Arma dei Carabinieri e contenente tutte le indicazioni per imparare a difendersi dalle truffe. Gli incontri continueranno in tutto il territorio della Provincia di Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here