Gianpaolo Caponi si ricandida a sindaco di Sesto

0
722

Il ristorante “il Maglio” pieno di sostenitori e curiosi per la presentazione del candidato sindaco Gianpaolo Caponi e delle liste civiche che lo sostengono, Sesto nel Cuore in testa. Così tante persone che, fuori, non si trova più posto per parcheggiare e dentro le sedie non bastano e in molti restano in piedi. Tra i partecipanti anche volti noti della politica e della società civile di Sesto, perfino amministratori locali di città limitrofe.
Lo slogan con cui si apre la serata è all’insegna dell’orgoglio sestese: “La sestesità non ha copyright ma è senso di appartenenza”. Il polo civico si presenta in pompa magna, davanti ad un pubblico, che, forse, fa invidia a molti schieramenti avversari. Come dicevamo, a capeggiare il gruppo di civiche c’è la lista Sesto nel Cuore, che si era presentata anche alle amministrative di 5 anni fa candidando sempre Caponi, i Cittadini di Sesto, costituitisi recentemente dalla fuoriuscita di Alessandra Aiosa dai Giovani Sestesi di Paolo Vino, l’associazione Cittaviva e il gruppo di giovani virgulti #Sestoqua. Il candidato sindaco Gianpaolo Caponi, avvocato e attuale consigliere comunale d’opposizione, ha dichiarato con rabbia ed orgoglio: “La politica di questi anni non ha fatto un danno a noi, ma alla città. Abbiamo così colto l’entusiasmo di tanti giovani che hanno voluto far parte di un polo civico nato per cambiare Sesto. Noi vogliamo cambiare la nostra città. Abbiamo perso tante opportunità in questi anni”. Caponi ha aggiunto che Sesto è “rimasta indietro da 25 anni” e per farla risorgere, con una “trasformazione armoniosa” sono necessari: innovazione, lavoro e imprese.
Seduto in prima fila a benedire il neonato polo civico l’ex candidato sindaco per il centrodestra di Milano Stefano Parisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here