Fidapa Modoetia dice basta alla violenza sulle bambine

0
1748

Spose bambine, la violenza sessuale di genere, il bullismo, gli omicidi, l’infibulazione e le mutilazioni genitali. Fenomeni in crescita nel mondo e anche in Italia. Per fare il punto sulla Carta dei Diritti della Bambina il prossimo 9 giugno, in Sala Caimi Belvedere della Villa Reale di Monza, si terrà un convegno distrettuale della Fidapa  organizzato dalla sezione monzese Fidapa Modoetia Corna Ferrea. Durante l’evento, patrocinato dalla Provincia di Monza e Brianza, al quale parteciperanno istituzioni ed esperti, oltre alle autorità distrettuali e nazionali Fidapa, il sindaco di Vedano al Lambro apporrà ufficialmente la sua firma sulla petizione per la Carta dei Diritti della Bambina.Il primo in Brianza che segue tanti altri in Lombardia ad aderire alla firma della nuova “Carta dei Diritti della Bambina” da parte delle istituzioni, un documento che FIDAPA BPW Italy presenta e propone agli Enti Locali per sensibilizzare l’opinione pubblica a un’azione mirata di contrasto alla drammatica emergenza della violenza di genere, anche attraverso la diffusione della Carta stessa che offre tracce di percorsi per un’educazione delle giovani e dei giovani scevra da pregiudizi, spesso all’origine di episodi di violenza e ancora di educazione all’affettività, al rispetto della persona, alla consapevolezza dei diritti.  Al convegno monzese prenderanno parte: Roberto Invernizzi, Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Caterina Mazzella, presidente nazionale di Fidapa Italia, Fiorella Annibali, referente nazionale del progetto, Grazia Mura, presidente distrettuale Fidapa, Diana De Marchi, presidente della Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano, Fabio Roia, Magistrato del Tribunale di Milano esperto di casi di violenza di genere e testimonial per Fidapa della Carta dei Diritti della Bambina, Maria Furfaro, responsabile del diritto penale del Movimento Forense di Milano, Maria Carta, vicepresidente Cadom Monza, Marinella Maioli, presidente della Onlus Il Coraggio promossa dal Tribnale Internazionale dei Diritti dell’Uomo.  A fare da cornice al convegno, alle ore 10.00, un frammento dello spettacolo teatrale di Luisa Gay ftratto da “La viola e l’oleandro” andato in scena a Milano al Pacta e al Teatro Spazio di Là.  Saranno poi presenti per testimoniare la vicinanza alla Carta dei Diritti della Bambina e all’hastag lanciato da Fidapa Modoetia Corona Ferrea #solobambinenonspose saranno le ginnaste – farfalle dell’Asd Rhytmycs Gym di Merate che hanno aderito al progetto Donne Farfalle contro la violenza di genere promosso dal sodalizio monzese. Fidapa Modoetia Corona Ferrea sta contattando le istituzioni comunali della provincia di Monza e Brianza e delle province limiterofe e moltissimi sindaci stanno aderendo all’iniziativa, oltre a Roberto Invernizzi e il Presidente della Provincia che l’ha patrocinata. Nei prossimi mesi si realizzeranno a Monza alcuni convegni che coinvolgeranno sul tema gli Ordini dei Medici, degli Avvocati, dei Giornalisti, del mondo pubblicitario, della scuola. Tra le Regioni e i Comuni che hanno già firmato: Regione Valle D’Aosta e Regione Piemonte In Lombardia : Comune di Varese il 14 aprile, Comune di Milano firmerà in ottobre 2018, Comune di Brescia in autunno 2018. Il Comune di Vedano al Lambro firma il 9 giugno a Monza durante il Convegno. In Liguria: Comune di Toirano – Deliberazione della Giunta Comunale n. 27 del 2018, Comune di Villanova d’Albenga – deliberazione della G.C. n. 29 del 20185, Comune di Albenga –  deliberazione G.C. n. 104 del 2018, Comune di Balestrino – deliberazione G.C. n. 25 del 2018, Comune di Borghetto Santo Spirito – deliberazione G.,C. n. 57 del 2018. In Piemonte: Comune di Alessandria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FIDAPA BPW Italy -Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari- è composta in Italia da circa 11.000 Socie ed appartiene alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women). E’articolata in 300 Sezioni distribuite su tutto il territorio nazionale, raggruppate in 7 Distretti. Ai sensi dell’art 3 del proprio Statuto, FIDAPA BPW Italy è un movimento di opinione indipendente; non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione. La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here