Festa della Repubblica, a Bresso una biciclettata e feste ovunque

0
321

Commemorazioni  e discorsi in tutte le piazze della Brianza e del Nord Milano per il 2 giugno, Festa della Repubblica. Ogni sindaco invita i cittadini a partecipare agli eventi che si terranno in mattinata, ma a Bresso il primo cittadino Ugo Vecchiarelli ha deciso di invitare i concittadini in Piazza della Costituzione muniti di bicicletta per poi partire per un giro colorato per tutta la città. Un discorso, l’inno sotto la bandiera, il giro in bici e infine un apertitivo a mezzogiorno per tutti. A Monza, capoluogo di provincia, alle ore 10.00 in Piazza Trento e Trieste saranno schierati i Gonfaloni ed i Labari ed un picchetto interforze per la cerimonia dell’Alzabandiera che si svolgerà alla presenza del Prefetto Giovanna Vilasi, del Vice Sindaco di Monza, Cherubina Bertola e del Presidente della Provincia Pietro Luigi Ponti. Alle 10.45 la cerimonia proseguirà nella sede di rappresentanza della Prefettura di Monza o, in caso di pioggia, presso il Teatro Manzoniper la consegna delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana conferite dal Presidente della Repubblica a 4 cittadini di questa provincia che si sono distinti per il loro impegno professionale e sociale, nonché 8 Medaglie d’onore alla memoria conferite dal Capo dello Stato ad altrettanti cittadini di questo territorio internati nei lager nazisti o deportati in Germania per il lavoro coatto. Nell’occasione saranno premiate le scolaresche vincitrici del concorso “Diamo un volto alla Storia. Immagini della Grande Guerra” promosso dal Tavolo prefettizio di coordinamento delle iniziative commemorative del centenario del primo conflitto mondiale. Alcuni degli elaborati prodotti saranno esposti nella sala di rappresentanza della Villa dove saranno allestiti anche pannelli realizzati dalla Sezione di Monza e Brianza dell’Associazione Mazziniana Italiana, in collaborazione con l’Associazione Mnemosyne per raccontare attraverso immagini, documenti e didascalie i giorni che portarono al mutamento istituzionale del nostro Paese con il referendum “Monarchia-Repubblica” . Per la ricorrenza anche del 70° anniversario del voto alle donne che, nel 1946 per la prima volta furono chiamate a partecipare alle consultazioni elettorali e referendarie, durante la cerimonia verrà data lettura, dagli alunni della Scuola Primaria dell’I.C. Fermi di Villasanta, di alcuni articoli della Costituzione e di un brano tratto da giornali dell’epoca riguardante il voto alle donne. Anche Lissone ricorda il voto alle donne con “Auguri, Signora Repubblica!” un duplice appuntamento con il Concerto per la Festa della Repubblica, e  la presentazione di un teaser video e di un e-book voluti fortemente dal sindaco Concettina Monguzzi per sottolineare la valenza storica e sociale del suffragio universale che rese l’universo femminile partecipe delle scelte democratiche del nostro Paese. L’appuntamento per la cittadinanza è fissato alle ore 21 di giovedì 2 giugno: a Palazzo Terragni il Corpo Bandistico Santa Cecilia di Lissone terrà il Concerto per la Festa della Repubblica. Durante il Concerto, sarà presentato alla cittadinanza un teaser video della durata di circa 120 secondi con otto testimonianze di donne lissonesi che espressero il voto per la prima volta nel 1946. Le interviste, raccolte soprattutto fra le ospiti della Casa di riposo RSA Agostoni, hanno una straordinaria valenza in termini di memoria storica della città.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here