Farmacie, per Sesto nel cuore la commissione non è seria

0
322

SESTO SAN GIOVANNI –  Ancora bufera sul caso delle farmacie comunali di Sesto. Questa volta ad accendere la miccia delle polemiche è la Lista civica Sesto nel cuore che definisce “non seria” l’ultima seduta della commissione speciale istituita dall’amministrazione proprio per tenere d’occhio l’azienda speciale finita sull’orlo del baratro.

In una nota, la lista guidata da Gianpaolo Caponi, ha dichiarato: “… L’ultima seduta di commissione, convocata sul tema della trasformazione delle aziende delle farmacie comunali, ha messo in evidenza tutta l’approssimazione e l’inadeguatezza dell’Amministrazione Comunale nell’affrontare questa delicata vicenda. Non solo i documenti sono stati consegnati ai consiglieri a seduta iniziata, violando ancora una volta i principi del regolamento comunale nonché di correttezza, ma gli stessi sono risultati totalmente insignificanti e privi di indicazione e di contenuto.

Chiediamo, pertanto, formalmente, di convocare una ulteriore Commissione Consigliare dotando, in tempo utile, tutti i consiglieri della relativa documentazione che sarà oggetto di discussione in ordine al piano industriale di rilancio delle attività delle Farmacie comunali. Inoltre, durante la commissione, è emerso un dato inquietante; infatti il Commissario Straordinario Finazzi, a fronte delle richieste di chiarimenti da parte dei Consiglieri dell’opposizione, ha affermato che il bilancio 2012 non è ancora pronto in quanto deve essere ancora sistemato.

Affermazione gravissima! Premesso che ricordiamo al Commissario Finazzi che siamo a fine Febbraio 2014 (e parliamo di un bilancio del 2012!) rammentiamo allo stesso che i bilanci non vanno sistemati o messi a posto a posteriori ma devono fotografare, con dati e numeri certi, lo stato della società. Un bilancio non può essere manipolato.

Se il commissario Finazzi o l’Amministrazione comunale oppure il Dott. Tranchida e il Dott. Colasanto hanno trovato dei conti non in ordine, incerti o dubbi, che lo denuncino immediatamente alle autorità competenti. Sul punto vigileremo attentamente! Infine sottolineamo e rendiamo acclarata una affermazione del Dott. Colasanto: i valori immobiliari, di proprietà comunale, oggetto del conferimento patrimoniale alla nuova società (se nascerà!), saranno anche oggetto di una perizia valutativa da parte di un esperto nominato dal Tribunale di Monza, perizia che sarà asseverata.

Ma Sesto nel cuore ne ha anche per il presidente del consiglio comunale cittadino, Ignazio Boccia: “… anche il Presidente del Consiglio Comunale Ignazio Boccia svolga adeguatamente il suo compito vigilando sul rispetto del regolamento, delle prerogative e dei diritti dei consiglieri comunali e denunci, prendendo gli opportuni provvedimenti, le anomalie e le violazioni commesse da parte dell’Amministrazione Comunale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here