Home BRIANZA Falso ginecologo, il Comune invita le famiglie a collaborare con la Polizia

Falso ginecologo, il Comune invita le famiglie a collaborare con la Polizia

0
344

«Sono sconvolta dalla notizia dell’arresto del finto ginecologo che adescava ragazze, o meglio, bambine sui social. Una vicenda che ha profondamente scosso la nostra comunità», così l’Assessore alle Pari Opportunità Martina Sassoli sull’operazione «Octopus» che ha portato la Polizia di Stato a eseguire nei giorni scorsi un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un ingegnere monzese di 50 anni che avrebbe adescato tre ragazze minorenni per abusare di loro. «Se, come emerge dalle prime indagini – dichiara l’Assessoresono stati numerosi i contatti instaurati tramite social è indispensabile che le ragazze che sono cadute in questa trappola diabolica e che sono vittime di un vero e proprio abuso si facciano avanti e denuncino».«Dialogo. Questo ciò che chiediamo, prosegue Martina Sassoli. Chiediamo a genitori e figli di aprire un varco in quel mondo inaccessibile di relazioni digitali che i ragazzi oggi vivono come normalità. Ma soprattutto di instaurare un confronto aperto, senza preconcetti, che aiuti i più giovani a comprendere i rischi devastanti che si insinuano nella rete. Per questo chiediamo l’aiuto delle famiglie, delle mamme in particolare, e degli insegnanti, affinché possano parlare con le proprie figlie e studentesse spiegando loro cosa è successo e soprattutto come è potuto accadere».

«Proprio in questi giorni, in occasione del lancio dell’indagine tra le ragazze delle scuole medie e superiori per il corto “La donna del futuro”, che sarà proiettato in anteprima la sera del 7 marzo, conclude l’Assessore è emersa in modo chiaro la preponderanza dell’utilizzo disinvolto dei social network. Un utilizzo massiccio, ma non sempre consapevole da parte delle nuove generazioni che per età e inesperienza sono portate a “fidarsi” di chi c’è dall’altra parte dello schermo».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here