Ex Impregilo, anche Idv e M5S con gli occupanti

0
277

SESTO SAN GIOVANNI – Passato qualche giorno dall’occupazione, ecco che la politica comincia a dividersi sul caso della sede ex Impregilo di viale Marelli, da una settimana “casa” di Unione inquilini, Clochard alla riscossa e altre associazione legate al mondo di sinistra. Incassato l’appoggio di Sel, arriva anche quello di Italia dei Valori che, pur con qualche distinguo, non condanna il gesto. Lo stesso vale per il Movimento 5 Stelle

All’interno del progetto per le aree ex Marelli era stata prevista la realizzazione di un “auditorium” al servizio dell’università, opera pubblica a carico dell’imprenditore privato con un costo previsto di circa due milioni di euro. Nella scorsa primavera giunta e maggioranza avevano deciso di stralciare quell’opera non ritenuta più necessaria ed era stato chiesto ai partiti della coalizione di individuare proposte per come impegnare quelle risorse finanziarie comunque ancora a carico del privato. L’idea lanciata da Italia dei Valori è stata quella di indirizzare quelle risorse per farne un luogo dedicato all’emergenza abitativa (non un edificio di edilizia residenziale pubblica, ma un luogo per accogliere famiglie sfrattate, genitori separati, disoccupati, ecc.). Mini appartamenti o singole stanze con il minimo indispensabile, con aree comuni, come le cucine, gli spazi di aggregazione, ecc., proprio per limitare i costi e rendere un servizio al maggior numero di persone e famiglie possibili. Oggi – si legge nella nota diffusa da Idv – quella abitativa è tra emergenze sociali più gravi e noi ne siamo pienamente consapevoli e conosciamo il disagio di chi oggi non ha un tetto o teme di perderlo. Non possiamo quindi che accogliere con favore la proposta di destinare il palazzo degli ex uffici Impregilo a luogo per le emergenze abitative. Non possiamo però lasciare sottotraccia che l’edificio è stato occupato illecitamente e quindi se le associazioni oggi presenti saranno disposte a rivedere la loro posizione di occupanti abusivi, Italia dei Valori sarà al loro fianco ed appoggerà la loro richiesta a tutti i livelli istituzionali e con tutta la sua struttura organizzativa anche nazionale.

Più o meno sulla stessa lunghezza d’onda anche il Movimento 5 Stelle: “La sede dell’Impregilo è un palazzo di sette piani in viale Marelli pieno di uffici vuoti, disabitato e lasciato al degrado e all’incuria. Durante tutto questo periodo di tempo il palazzo è stato visitato da cercatori di rame e di ottone, che hanno saccheggiato gli impianti elettrico e idraulico. Sette piani di uffici e tantissimi posti auto coperti  a Sesto Marelli non utilizzati. Ora ci domandiamo se tutto questo sia normale. Ovviamente la risposta è no. Non è normale che le istituzioni non riescano a risolvere, o non vogliano risolvere, un problema così importante come il poter assegnare un alloggio temporaneo a chi non se ne può permettere uno. E’ arrivato il momento di smettere di rimandare e di risolvere questo problema. Perché se è vero che non si può dare il proprio benestare ad azioni di forza come l’occupazione di un edificio vuoto, è vero anche che non è possibile continuare a girare la testa dall’altra parte di fronte a questo problema.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here