Esuberi all’Alcatel, i sindacati lanciano un appello a Renzi

0
459

Oggi a Roma giornata decisiva per le 23 persone dichiarate come esubero da Alcatel Lucent. Infatti si tiene un incontro al ministero del lavoro nell’ultimo giorno di procedura per cercare di evitare i licenziamenti. La Cisl a questo punto interviene e lancia un appello a Renzi. «A rischio licenziamenti a Vimercate ci sono anche tre delegati sindacali (due sono della Fim Cisl) attualmente collocati in CIGS e su questo aspetto come Fim Cisl verificheremo se non ci sono anche comportamenti antisindacali da parte di questa azienda – spiega Gianluigi Redaelli della Cisl Fim Brianza – Azienda che si permette di fare buone uscite milionarie al suo Ceo e e non fa uno sforzo, possibile, per ricollocare 23 persone dopo anni di pesanti riorganizzazioni che hanno portato negli anni gli addetti a diventare mille e 100 da 15 mila; sarebbe la prima volta che questa azienda fa un azione di questo tipo. È assurdo che possa succedere tutto ciò, non si può licenziare e poi ricercare e ottenere finanziamenti pubblici da parte del Governo, Regione Lombardia». Parole dure alle quali segue l’appello diretto: Presidente del Consiglio Renzi questa è l’azienda che tu hai enfatizzato nella visita a Vimercate di qualche mese fa! Fai qualcosa!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here