Donne Farfalla contro la violenza sulle donne

0
1072

Dal dolore delle donne può nascere la forza della liberà. Ci credono le donne di Fidapa Modoetia Corona Ferrea, sezione monzese del movimento di opinione femminile diffuso in tutto il mondo che alimenta e diffonde la cultura di parità di genere. Modoetia Corona Ferrea ha appena inaugurato una campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere oggi, 13 novembre, con la mostra arrivata dal Consiglio d’Europa “Inspiring Women”. Dieci figure femminili della storia legate a dieci parlamentare europee e tra queste la regina Teodolinda. La mostra patrocinata dal Comune di Monza, dalla Prefettura di Monza e Brianza e da decine di enti e associazioni, sarà visibile al pubblico nei Musei Civici di Monza da oggi al 22 novembre. Un punto di partenza importante per una campagna dal titolo Donne Farfalla, che andrà avanti fino al 2018. Il 24 novembre a Limbiate il convegno “Parlano le vittime” e l’evento commemorativo in piazza Arengario a Monza il 25 novembre sono due altri eventi importanti insieme ai manifesti poetici diffusi in tutto il centro città.  «Per noi parlare di violenza di genere e combatterla è una battaglia di civiltà da combattere ogni giorno non soltanto il 25 novembre in occasione della Giornata Mondiale dedicata a questo tema». Con queste parole Raffaella Pirotta, presidente di Fidapa Modoetia Corona Ferrea e insieme l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Monza Martina Sassoli e l’assessore alla Cultura Massimiliano longo hanno introdotto, oggi 13 novembre, la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere di Fidapa Modoetia Corona Ferrea.  In quest’occasione è stata inaugurata – nella sala conferenze dei Musei Civici di Via Teodolina fino al 22 novembre 2017 – la mostra Inspiring Women gentilmente concessa dalla socia e parlamentare europea Elena Cemntemero e già esposta a Strasburgo al Consiglio d’Europa. «Una mostra nella quale alcune parlamentari europee si legano a personaggi donne molto forti e importanti della storia proprio come la nostra Regina Teodolinda nel caso della socia Centemero, una mostra che invita tutti a riflettere», ha aggiunto la Pirotta.  «Sono fiera di essere assessore alle Pari Opportunità a Monza e di lavorare con tante associazioni donne sul territorio – ha detto Martina Sassoli, intervenuta in rappresentanza del sindaco Dario Allevi – Monza non è solo la città dell’imprenditoria, ma anzi è proprio l’associazionismo e il volontariato a farla grande e a lavorare per una cultura in favore delle donne che sia una cultura di civniltà». «Combattere la cultura del bullo anche nelle scuole è fondamentale per non far nascere oltre che crescere la cultura sbagliata della violenza di genere – ha aggiunto Massimiliano longo, assessore alla Cultura – non potevo non dare il benestare ad ospitare una mostra così prestigiosa che dall’Europa è arrivata direttamente a Monza e non si può non plaudere ad iniziative come quelle di Fidapa Modoetia Corona Ferrea».  La campagna Donne Farfalla ha il patrocinio della Prefettura di Monza. «Quello della violenza di genere è un retaggio della barbarie – ha detto Laura Motolese, viceprefetto intervenuta alla conferenza al posto di Giovanna Vilasi – dobbiamo lavorare tutte unite perché non si contino ogni giorno nuovi morti e perché i giovani cambino registro».Il 24 novembre alle 18.30, presso la Sala convegni del Comune di Limbiate, si terrà una tavola rotonda dal titolo “DonneFarfalla: parlano le vittime”, coordinata dall’Avvocato Giorgia Leone, che fa parte del Comitato di Presidenza di Fidapa Modoetia Corona Ferrea. Saranno presenti due vittime di violenza e femminicidio, alcuni esperti e un contributo video del Magistrato di Milano Fabio Roia impegnato nella prevenzione dei reati contro le donne. Il 25 novembre dalle ore 10.30 alle 12.30 un evento commemorativo in Piazza Arengario a Monza per ricordare le 80 vittime di femminicidio da gennaio 2017. «Nessuna donna più…» è l’evento che si realizza in collaborazione con la Prefettura, il Comune di Monza e l’associazione Zeroconfini Onlus. Saranno presenti le Forze dell’Ordine e 80 studentesse dei licei monzesi, oltre ai club di servizio della città. La campagna di sensibilizzazione di Fidapa Modoetia Corona Ferrea continuerà anche nel 2018 coinvolgendo scuole medie inferiori e superiori, Università, ospedali, cliniche del territorio e ha ottenuto il patrocinio da: Prefettura di Monza, Camera dei Deputati della Repubblica Italiana, Comune di Monza, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), Confcommercio imprese per l’Italia Milano -Lodi -Monza e Brianza, Lions Club Monza Regina Teodolinda, International Inner Wheel Club Merate e Vimercate, International Inner Wheel Club Monza, Zero Confini Onlus, Consulta di Monza e Brianza per la cultura e i beni culturali, la Casa della Poesia di Monza, Monza Marathon Team, Associazione Villa Monguzzi di Biassono e lo Sporting Club di Monza.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here