Desio, rimpatriato dalla Polizia rapinatore egiziano pericoloso

0
416
Fonte Wikipedia

Nella giornata odierna giovedì 3 marzo, personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura ha eseguito l’accompagnamento presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri di Torino – Brunelleschi disposto dal Questore della Provincia di Monza e della Brianza, di un cittadino egiziano, ritenuto socialmente pericoloso, scarcerato dopo aver scontato una pena detentiva di 3 anni e 4 mesi per tentata rapina aggravata dall’uso delle armi e dal travisamento e lesioni personali, commessa in concorso con un connazionale.
In particolare, l’uomo, irregolare sul territorio nazionale dal 2017, aveva commesso il fatto nell’agosto del 2018 ai danni della titolare di un bar di Desio (MB), armato, con il volto coperto da uno scaldacollo e da un cappuccio.
Tuttavia, essendosi travisato fuori dal locale, nell’area ripresa da una telecamera di videosorveglianza, era stato visto in volto dalla titolare e, dalla stessa, incontrato per caso in un altro bar, sito in Bovisio Masciago, nel gennaio 2019, e “pedinato” sino all’abitazione. A quel punto, la donna aveva richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, dando avvio al fermo di P.G. e alla seguente vicenda giudiziaria che ha portato alla condanna dell’uomo, all’espiazione della pena e all’odierno accompagnamento.
Oggi l’epilogo con la richiesta della Questura di un posto messo a disposizione dalla Direzione Centrale per l’Immigrazione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ed il conseguente accompagnamento presso il C.P.R. di Torino – Brunelleschi, ove sarà trattenuto per il tempo necessario all’esecuzione del provvedimento espulsivo emesso dal Prefetto di Monza e della Brianza per il definitivo allontanamento dal territorio italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here