Dallo chef Romito al vincitore di Lol2 ecco l’Abruzzo in Bit

0
232

Dal famoso chef Niko Romito all’attore vincitore della seconda edizione di LOL Maccio Capatonda a tanti sportivi e personaggi noti. Anche L’Abruzzo partecipa all’edizione 2022 della BIT-Borsa Internazionale del Turismo con numerosi eventi in uno spazio promozionale (Padiglione 3 Stand C 39-41 G38-40) di oltre 300 mq. sotto il coordinamento congiunto dell’assessorato regionale al Turismo e delle due Camere di Commercio di Pescara-Chieti e del Gran Sasso d’Italia. Nell’area istituzionale, all’interno della quale troveranno posto anche i rappresentanti del Parco Nazionale della Maiella e del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, un suggestivo tunnel multimediale accompagnerà i visitatori in un viaggio emozionale di immagini e suoni mentre lo spazio degustazione situato al piano superiore completerà l’esperienza con i vini Consorzio di Tutela Vini e gli assaggi di prodotti tipici regionali. La sala conferenze collocata al centro dello stand sarà invece il luogo nel quale si svolgerà un programma di eventi promossi dalla Regione Abruzzo, dalle due Camere di Commercio e dagli altri enti e dalle organizzazioni regionali con l’obiettivo di presentare non solo i prodotti diversificati tra mare, campagna e montagna ma anche proposte innovative su progetti specifici legate all’enogastronomia, ai cammini nei parchi alla scoperta delle bellezze paesaggistiche ed archeologiche.Gli strascichi della pandemia e le incertezze internazionali confermano la tendenza degli ultimi anni che guarda alla riscoperta delle vacanze di prossimità lontane dalla folla e all’aria aperta, con particolare attenzione a borghi e località nel verde, pronte a valorizzare arte, tradizione, buona cucina e relax, con una particolare attenzione alla vacanza attiva.“Tutti temi che vedono l’Abruzzo in prima fila – spiega l’assessore al Turismo Daniele D’Amario – una regione considerata da sempre modello di sostenibilità e per questo capace di intercettare le nuove esigenze di un turista che ha cambiato le sue priorità di scelta dopo la pandemia, grazie alle nostre proposte slow, tra parchi ed esperienze naturalistiche, itinerari del gusto, sport e vacanza attiva, borghi ed eventi culturali in grado di soddisfare grandi e bambini, in un territorio che consente di passare dal mare alla montagna in meno di un’ora”.

L’Abruzzo conta 25 presenze tra i Borghi più belli d’Italia e 46 tra i Borghi Autentici d’Italia, oltre a 7 località con Bandiera Arancione del Touring Club Italiano – molti dei quali all’interno di 3 parchi nazionali, 1 parco regionale, oltre a 44 aree protette di cui 38 riserve naturali – ma e punta sul rilancio delle potenzialità del prodotto mare nell’accezione del turismo dedicato alla famiglia, grazie alle 14 Bandiere Blu per la qualità delle acque (13 spiagge e 1 per il porto turistico di Pescara) e 10 Bandiere Verdi che premia le spiagge a misura di bambino, lungo i 130 km di costa abruzzese.Il consuntivo del turismo in Abruzzo 2021 mostra segnali convincenti: l’andamento di arrivi e presenze turistiche in Abruzzo (dati ISTAT provvisori) segna un recupero a due cifre percentuali rispetto al 2020, alla quale ha decisamente contribuito l’ottimo andamento della stagione estiva che in Abruzzo è caratterizzata dalla duplice offerta di vacanza mare e montagna. Non si è ancora tornati ai volumi di movimenti turistici 2019 pre-Covid ma si registra una moderata soddisfazione.Riguardo alle previsioni per la stagione estiva 2022, dall’analisi dei comportamenti online dei viaggiatori incrociati con l’andamento di prezzi sulle principali piattaforme e prenotazioni e con i dati del sistema informativo lavoro, si riscontra che i tratti di costa a nord e a sud dell’Abruzzo – da sempre apprezzate per le spiagge attrezzate per famiglie con bambini – fa già registrare un certo interesse e costituisce ispirazione di viaggio per molti turisti. La Costa dei Trabocchi caratterizzata da spiagge con ciottoli e calette con scenari pittoreschi sicuramente costituirà destinazione attrattiva, anche per la facile raggiungibilità in modalità dolce e lenta tramite la pista ciclopedonale abruzzese. Si

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here