Dai bambini, ai grandi nomi, al furgone e alla radio, il magico mondo del Franco Parenti

0
146

«Non abbiamo mai smesso»: da questa frase sul grande schermo della Sala Grande riparte la stagione del Teatro Franco Oarenti. Una stagione spettacolare in tutti i sensi con nomi prestigiosi come Mario Martone, Lino Guanciale, Massimo Popolizio, Lella Costa, Alessandro Haber e tanti altri, ma anche con una radio che legherà il teatro ai social e proporrà gli spettacoli on air. Un’idea geniale come quella di iniziare con i bambini e con tanti sppettacoli e laboratori per loro per tutto maggio  e quella del camion itinerante che porterà il teatro in giro per la Lombardia. Ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno: «I teatri sono anzitutto luoghi di lavoro dove non si è mai smesso di lavorare anche quando sono stati chiusi al pubblico hanno continuato a lavorare, ad esser luoghi di produzione di pensiero e creazione. Solo che tutto questo non ha potuto incontrare il pubblico, il suo naturale destinatario. Ora il Franco Parenti, diretto da Shammah, ha deciso di riprendere con una formula di programmazione molto originale e creativa. Tutti i teatri della città hanno vissuto questo momento drammatico che speriamo sia alle spalle maturando una forte presa di coscienza comune che quello che fanno è servizio pubblico».Il Teatro di via Pier Lombardo vive attraverso la Radio Parenti, la web radio in onda dal 22 maggio. L’attività principale  riguarda riprese di spettacoli teatrali e contenuti culturali quali conferenze, interviste, backstage d’autore, affiancate dalla produzione di social media content e cortometraggi artistici. Questi prodotti video sono pensati sia per promozione su diversi canali distributivi (social network, sito landing, cinema, festival etc.), che per rendere maggiormente attraente la transizione ad una nuova modalità di distribuzione digitale dei contenuti teatrali. Il tutto per raggiungere una maggiore audience, altrimenti impenetrabile, attraverso la diffusione digitale.Il prossimo progetto  sarà realizzare un corto de Il Sosia di Dostoevskij che poi diventerà uno spettacolo teatrale.

Il primo sipario della nuova stagione si alzerà il 1° giugno con Il filo di mezzogiorno di Goliarda Sapienza con Donatella Finocchiaro e la regia di Mario Martone. Prima però, dal 15 al 30 maggio, due settimane di spettacoli e laboratori creativi per i bambini nelle sale del teatro e sul prato dei Bagni Misteriosi. Ci saranno spettacoli, laboratori e giochi all’aria aperta, sarà un’occasione per imparare, conoscere, divertirsi. Insieme. E dato che i bambini e i ragazzi di oggi non saranno solo il nuovo pubblico, ma anche gli attori, registi, drammaturghi di domani, stiamo dando vita a dei percorsi formativi, dedicati agli under 18 per fornirgli i primi strumenti per approcciarsi ai mestieri del teatro, non solo corsi di recitazione ma anche di scrittura, backstage, comunicazione».

Ricca l’offerta degli spettacoli, tra teatro, musica e danza. Il 29 giugno Lino Guanciale e Davide Cavuti tornano in scena con un nuovo spettacolo, Non svegliate lo spettatore, dedicato alla vita di Ennio Flaiano, scrittore (e sceneggiatore di numerose pellicole dirette da Federico Fellini (I Vitelloni, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 ½ ). Il 6 luglio ai Bagni Misteriori in scena l’Eneide e in particolare La caduta di Troia, con Massimo Popolizio, voce magnetica e inconfondibile, tra gli attori più importanti del panorama nazionale, che indaga sul tema dell’inganno.

Dal 7 luglio in scena Questo è il tempo in cui attendo la grazia, una biografia onirica e poetica di Pasolini attraverso le sue sceneggiature.Un recital di prosa, poesia e video che entra nella officina poetica dello scrittore per riflettere sui temi a lui cari, come lo sguardo puro del fanciullo, la periferia, l’eros, il cristianesimo delle origini, esplorando non il suo cinema cioè il prodotto definitivo delle sceneggiature -, ma il suo sguardo.

Il 21 luglio spazio al teatro civile con Utoya, dal nome dell’isola norvegese dove il 22 luglio 2011 Anders Behring Breivik compì due attentati uccidendo quasi cento persone. Il 27 luglio ai Bagni Misteriosi l’appassionante rubrica “Lettere del cuore” di Natalia Aspesi su il venerdì di Repubblica diventa uno spettacolo teatrale a cura di Lella Costa. Infine, per il secondo anno consecutivo, il teatro esce dalle sale per andare a trovare il pubblico in camion.

Il palcoscenico viaggiante del Parenti torna in tournée nell’estate 2021 con i due furgoni che raggiungeranno agilmente ogni tipologia di piazza e unendosi creeranno un vero e proprio palco teatrale, per portare una serata di allegria, comicità e musica, al pubblico delle piazze cittadine e dei comuni della Regione Lombardia, «con cui il progetto è nato lo scorso anno ed è in via di definizione», precisa Shammah.

Infine, Debutterà l’8 luglio a Spoleto, invece, Amen il primo spettacolo teatrale, in forma di concerto per voci ed elettronica, dello psicanalista Massimo Recalcati per la regia di Valter Malosti, coprodotto dal Teatro Franco Parenti di Milano e da TPE – Teatro Piemonte Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here