Crisi Alstom, confermata mobilità per 179 operai

0
313

Confermata la mobilità per i 179 operai della Alstom General Electric di Sesto San Giovanni investiti dalla crisi. Questo il risultato del nuovo incontro che si è tenuto il 31 maggio presso il Ministero per lo Sviluppo Economico (Mise)  alla presenza di Castano Responsabile dell’Unità per la Gestione delle Vertenze del Ministero, de Rappresentanti di Regione Lombardia, del Comune di Sesto San Giovanni, dell’Azienda, delle Organizzazioni sindacali nazionali e territoriali di categoria insieme alle Rappresentanze Sindacali Unitarie. Tutte le Istituzioni presenti e le Organizzazioni Sindacali hanno fortemente stigmatizzato questa decisione confermando la loro disponibilità a sperimentare tutti gli strumenti utili ad incentivare il percorso di reindustrializzazione del sito e a salvaguardare i livelli occupazionali. Hanno inoltre giudicato inaccettabile che, a fronte di importanti investimenti messi a disposizione da General Electric a livello nazionale, la stessa proceda confermando la decisione comunicata di chiudere il sito di Sesto San Giovanni. Il Mise insieme alle Istituzione coinvolte, chiederà in beve tempo un incontro con i vertici di General Electric Italia ed Europa per ottenere la revisione della gravissima decisione dell’azienda. Verrà convocato un nuovo incontro per aggiornare le parti in merito agli esiti del confronto con il “Management”. Il Mise assicura un monitoraggio costante sull’evolversi della situazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here