Concorezzo, la controversa rivoluzione del traffico

0
440

CONCOREZZO – A guardarla fa sorridere. La piccola rotonda in costruzione tra via Dante, via San Rainaldo e via De Capitani ha la forma stretta ed allungata di un albicocca… Ma sarà davvero utile? In generale, la sostituzione dei semafori con le rotonde tende a favorire lo scorrimento del traffico, specie nella strada principale che, in questo caso, è la provinciale.

Ma quella ‘rotondina’ non è che un tassello della rivoluzione viabilistica che ha “travolto” Concorezzo nelle ultime settimane. Dopo il centro storico, con l’inversione dei sensi di marcia nel tratto finale di via Libertà e in via Carducci, tocca al Milanino. In sostanza, ora via San Rainaldo è ora a senso unico in direzione Villasanta (e non più a doppio senso di marcia), mentre via Monte Grappa diventa a senso unico verso via Dante, con obbligo di svolta a destra verso Monza (dall’incrocio con via Veneto). invertito il senso di marcia di via Monte San Michele in direzione via Veneto.

Ma facciamo un passo indietro: ci sono stati dei reali benefici in centro? Quali? A sentire i commercianti della zona no e anche tra alcuni abitanti serpeggia un certo malumore. Certo, si sono guadagnati una manciata di posti auto in via Repubblica, ma le auto continuano a transitare a ridosso di chiesa e municipio, solo non ci passano direttamente davanti ma svoltano una decina di metri prima… Insomma, una ‘rivoluzione’ che, l momento, sembra non abbia ancora dato i frutti sperati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here