Il Comitato Cascina Gatti: negata la partecipazione

0
274
Il Comitato Cascina Gatti: negata la partecipazione

Il nuovo Statuto della città non piace ai residenti del Comitato Cascina Gatti che criticano duramente il lavoro dell’amministrazione sestese chiedendo ancora una volta un referendum. «Le discussioni, durate mesi, hanno portato il PD ad accogliere alcune proposte avanzate dai Comitati e dai Consiglieri dell’opposizione – scrivono –  Quello, però, che il PD non ha voluto riconoscere era la necessità di poter sottoporre a referendum tutti gli argomenti riguardanti la vita collettiva, come ad esempio : il Piano di Governo del Territorio con le brutture, che ne sono scaturite, la gestione della sicurezza, la chiusura dell’inceneritore,  l’attività di pulizia della città, le cattive gestioni come farmacie comunali e piscine,  il controllo dei livelli di inquinamento da traffico, in cui siamo immersi. Insomma, il PD ha continuato nella sua gestione fallimentare, non ha voluto e non è stato politicamente in grado di riconoscere gli argomenti fondanti, su cui i cittadini devono poter dire la loro e di inserirli nello Statuto, che è come la Costituzione per ogni Comune. La conseguenza è che  potremo dire la nostra soltanto su argomenti marginali, perché la maggioranza non ritiene i cittadini tanto maturi da poter giudicare ed eventualmente cambiare decisioni prese, anche se chiaramente inadeguate».La richiesta è dunque chiara: «Noi riteniamo che se la cittadinanza potesse esprimere nella maniera più semplice il proprio parere su tutto, la nostra vita collettiva sarebbe molto migliore, tutti si sentirebbero più partecipi ed anche l’attività di routine dei Consiglieri eletti sarebbe conosciuta e considerata».

Tags: Comitato Cascina Gatti, Statuto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here