Clean city, Scanagatti: “la legalità al primo posto”

0
234

MONZA – Siamo molto preoccupati per il pesante coinvolgimento di esponenti della precedente amministrazione. Con queste parole il Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, commenta lo scandalo corruzione svelato dall’operazione Clean City, l’indagine che ha squarciato il velo che copriva un sistema di tangenti e corruzione che ruotava intorno alla Sangalli (l’azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nel capoluogo brianzolo) e diversi esponenti politici locali (per approfondimenti CLICCA QUI ).

“Voglio garantire che non ci saranno ripercussioni sul servizio di raccolta rifiuti – assicura il primo cittadino -: stiamo gestendo la situazione e non ci deve essere nessuna ricaduta nei confronti della cittadinanza”. Allo stesso modo, il sindaco prova a rassicurare i lavoratori dell’impresa Sangalli: “I lavoratori stiano tranquilli: bisogna separare quelli che saranno i destini dei vertici della società e quelli della società stessa che rappresenta un fatto economico importante per tutto il territorio”

 

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA DEL SINDACO (CLICCA QUI)

“Noi mettiamo al primo posto la legalità e abbiamo collaborato per mesi con l’autorità giudiziaria aprendo tutti i cassetti e fornendo tutti gli elementi che ci sono stati richiesti. E’ evidente che c’è grande preoccupazione, ma voglio ricordare che tutto quello che sta accadendo riguarda esclusivamente la precedente amministrazione…” conclude il primo cittadino monzese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here