Città della Salute, aggiornata la convenzione per le aree

0
372
Appalti Expo e Città della Salute, condannato Rognoni

Dopo la recente conferma dell’arrivo dell’Alta Scuola di Formazione, grazie all’accordo con le università Statale e Bicocca, un altro passo positivo verso la realizzazione della Città della Salute.
La Giunta Comunale ha deliberato oggi la modifica tecnica della convenzione per la cessione delle aree della Città della Salute e della Ricerca a Regione Lombardia.
“Siamo costantemente concentrati – commenta Gianpaolo Caponi, vicesindaco di Sesto San Giovanni con delega alla Città della Salute – con continui incontri per garantire alla città questo importantissimo progetto nei tempi previsti. Abbiamo messo in agenda tavoli di lavoro settimanali con tutti i soggetti protagonisti per verificare gli ultimi passaggi prima del vero avvio dei cantieri e per ampliare, ancor di più, il valore del progetto. L’amministrazione è parte attiva di questo processo e continua a lavorare per regalare a Sesto San Giovanni una prospettiva di polo di riferimento sul versante sanitario e della ricerca. La nostra discontinuità è proprio nel segno della buona politica, con un’attenzione massima ai tempi e ai minimi particolare di questa “nuova città nella città”
Con questo aggiornamento andiamo a confermare il cronoprogramma per la Città della Salute. L’approntamento delle aree di cantiere, dopo la fase delle bonifiche, è indicato per luglio del 2018 mentre per il completamento complessivo della Città della Salute sarà il 2021 l’anno dell’inaugurazione. E’ stata inoltre introdotta dal collegio di vigilanza la possibilità per il Comune di Sesto San Giovanni di cedere a Regione Lombardia parte delle aree al fine di anticipare la cantierizzazione rispetto a luglio: un altro segnale evidente della volontà di questa amministrazione di accelerare i tempi di questo progetto”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here