Cinisello, si parte da un tavolo di professionisti

0
214

Dopo la gestione dell’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus arriva il momento della ripartenza. L’Amministrazione comunale vuole guardare avanti e porre le basi per affrontare la sfida del domani.“Ci siamo trovati ad affrontare un imprevisto che mai ci saremmo aspettati di vivere: la pandemia ha preso il sopravvento su ogni nostra attività quotidiana e programma definito. Ma l’imprevisto deve diventare anche una sfida nel cercare di creare già da ora le condizioni umane, economiche e sociali per guardare al futuro”, ha commentato il sindaco Giacomo Ghilardi.“Nell’immediato abbiamo fatto fronte a numerose richieste di aiuto di molti cittadini. Ora il vero obiettivo è il domani: guardiamo avanti, nel nome del rilancio e della rinascita cittadina. Non solo una risposta all’emergenza, ma la costruzione di progetti e percorsi che sostengano la vita e le attività della città”, ha aggiunto il sindaco.In questi giorni l’Amministrazione ha dato vita all’iniziativa della Banca del Dono, il Fondo di Mutuo Soccorso che raccoglierà le donazioni, di qualsiasi valore, da parte di privati, aziende, organizzazioni, per gli obiettivi sia di risposta all’emergenza che di crescita e sviluppo. Per le modalità di definizione degli interventi si punterà sulla condivisione. A tale scopo verrà istituito un tavolo di lavoro, formato da differenti professionalità, rappresentative dei vari ambiti sociali, economici, educativi e legislativi. Un tavolo che si occuperà di creare i progetti che verranno finanziati con il fondo, per andare oltre l’emergenza e costruire dei percorsi di azione finalizzati e condivisi.Il tavolo avrà lo scopo di sviluppare azioni ed iniziative incentrate sulla collaborazione tra sociale, imprese, ricerca, istituzioni, finanza e cittadini, con lo scopo di attivare un sistema virtuoso capace di fare rete, per incrementare la crescita occupazionale, sostenere l’attività economica e rispondere alle necessità sociali. Le iniziative verranno sostenute dalle donazioni raccolte dal fondo Banca del Dono, che dovrà essere quindi alimentato da micro, piccole e grandi donazioni.“Il tavolo di lavoro sarà quindi la cabina di regia di una grande iniziativa, eterogeneo e rappresentativo, operativo e strategico, per il raggiungimento di obiettivi comuni. Vuole essere segno di grande attenzione al territorio, che porti valore aggiunto”, ha concluso il sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here