Cinisello, servizi salvi nel bilancio di previsione

0
537

CINISELLO BALSAMO – Salvi i servizi senza aumento delle tariffe. Nei giorni scorsi, Il consiglio comunale ha approvato il bilancio previsionale e pluriennale 2014-2016. “Ci saremmo auspicati maggiore collaborazione dalla minoranza. Nonostante ciò, siamo tra i primi Comuni in Italia ad approvarlo. E’ un bilancio di rigore e programmazione vera. Vogliamo stringere un patto di fiducia con i cittadini: non aumentiamo la pressione fiscale ma chiediamo a tutti una responsabilità nel pagare le tasse”. Lo dichiara il sindaco Siria Trezzi all’indomani dell’approvazione del documento di previsione del prossimo triennio.

“Siamo riuscìti a far a meno dell’applicazione della Tasi per una maggior semplificazione del rapporto con il cittadino e per una progressiva riduzione della pressione fiscale, mantenendo alto il livello di servizi. Contemporaneamente dovrà essere intensificata la lotta all’elusione e all’evasione fiscale perché tutti paghino il dovuto.” Aggiunge il vicesindaco e assessore al Bilancio Luca Ghezzi.

La entrate complessivamente ammontano a 95,7 milioni di euro di cui 48 milioni sono derivate dai tributi. Non sono previsti aumenti delle tariffe. Le spese correnti, invece, sono a quota 79,5 milioni euro dove il personale incide per il 25% con una spesa di 19,6 milioni di euro, mentre la spesa per l’amministrazione è di 29,9 milioni di euro. Tra i servizi la parte più consistente è riferita ai Servizi sociali con 18 milioni di euro,

Nel prossimo futuro, dunque, la cifra stanziata dalle casse pubbliche per gli investimenti è di 6,5 milioni di euro che serviranno per le manutenzioni di strade, parcheggi e arredo urbano è di 1 milioni di euro e di 1,5 milione di euro per la riqualificazione degli edifici scolastici, mentre per la riqualificazione dei parchi e delle aree gioco serviranno 780 mila euro di euro. Sarà l’anno per la costruzione di colombari e tombe di famiglia nel cimitero nuovo attraverso lo strumento del Project financing. Le principali fonti di finanziamento saranno le alienazioni del patrimonio per 4 milioni di euro e i proventi di concessioni edilizie per 1,4 milioni euro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here