Cinisello, retata antidroga a Sant'Eusebio

0
892

Non si conoscono ancora i particolari dell’operazione ma sarebbero 32 gli arresti avvenuti tra ieri sera e stanotte nel quartiere Sant’Eusebio dove la Polizia coordinata dalla Procura di Milano e Monza sta eseguendo le ordinanze firmate dal gip del Tribunale di Milano, su richiesta della Dda. Gli arrestati sono considerati dalla polizia appartenenti a un gruppo criminale che, dal 2011 a oggi, ha gestito la piazza di spaccio dei cosiddetti “Palazzi”, del quartiere Sant’Eusebio di Cinisello Balsamo. Contestualmente sono in corso anche perquisizioni nelle case di persone vicine all’organizzazione. Le indagini, condotte dal Commissariato di Cinisello Balsamo e inizialmente coordinate dalla procura di Monza, avevano già portato all’arresto di 8 persone e al sequestro di grandi quantitativi di cocaina e hashish. Di recente però si è visto un progressivo incremento della pericolosità del gruppo, con due tentati omicidi commessi tra maggio e novembre 2016 a Muggiò e Cinisello Balsamo, che si ritiene siano maturati nell’ambito dell’attività criminale.
“Oggi si portato a termine un importante lavoro investigativo e di grande collaborazione che durava da qualche tempo. Un forte ringraziamento alla Polizia di Stato, alla Squadra Mobile e alla Questura di Milano per l’operazione congiunta che ha portato a rassicuranti risultati” così il sindaco Siria Trezzi commenta il bliz avvenuto nelle prime ore della mattinata nel quartiere Sant’Eusebio, a Cinisello Balsamo, che ha portato all’arresto di 32 persone con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di droga. All’operazione, condotta dalla Polizia della Squadra Mobile di Milano e coadiuvata dagli agenti del commissariato di Cinisello Balsamo, hanno partecipato anche due pattuglie della Polizia Locale per garantire il presidio da un punto di vista viabilistico. “Sono molto soddisfatta per lo sviluppo delle indagini da tempo in corso a Sant’Eusebio e ancora una volta ringrazio le Forze di Polizia per il prezioso lavoro – ha proseguito Siria Trezzi –. Nel quartiere, sempre al centro dell’attenzione da un punto di vista sociale, della sicurezza e urbanistico, oggi è stato dato un duro colpo all’illegalità. E’ una buona giornata per tutti gli uomini e le donne che credono nelle Istituzioni” “Già lo scorso novembre 2016 avevo richiesto al Prefetto la convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza segnalando la ripresa dell’attività di spaccio nel quartiere. Un problema che è sempre stato all’ordine del giorno anche nei diversi incontri del Tavolo regole con le Forze dell’Ordine le Forze. Il raccordo, il collegamento costante e la professionalità degli uomini hanno permesso di raggiungere questi risultati” ha concluso il sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here