Cinisello, la Tasi aumenta? La Lega chiede di ridurre l’Irpef

0
255

Ormai la voce è accertata: a Cinisello aumenta la Tasi. L’odiosa tassa, che si va ad aggiungere a tutte le altre che i cittadini pagano ogni giorno, è stata molto osteggiata dall’opposizione e in particolare dagli esponenti della Lega Nord in Consiglio comunale che hanno formulato una proposta alternativa: ridurre l’Irpef. «In campagna elettorale il sindaco Trezzi disse di non ricorrere all’aumento della leva fiscale per rimediare ad eventuali carenze del bilancio comunale – ha detto Giacomo Ghilardi – ma poi abbiamo visto che non è successo». La non applicazione della TASI nel 2014 aveva però costretto l’assessore al Bilancio Ghezzi a rimediare il buco creato nel corso dei mesi successivi, aumentando di un punto percentuale in più l’addizionale IRPEF ( dallo 0,7 al 0,8 x mille),oltre alla criticata applicazione della tassa di soggiorno, in vista dell’Expo.

«Ora, messi di fronte alla realtà di un bilancio ancor più deficitario, per altro già da noi pronosticata circa un anno fa, sono dovuti tornare sui propri passi decidendo di applicare la TASI – ha aggiunto il lumbard – Per cui, oltre al danno la beffa…. Noi non ci stiamo e per questo motivo abbiamo presentato un ordine del giorno collegato alla delibera Tasi con il quale chiediamo quantomeno di riportare l’addizionale IRPEF ai valori precedenti l’aumento(0,7 x mille), in quanto oramai immotivato e non più necessario, dopo l’introduzione della Tasi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here