Cinisello festeggia 91 anni!

0
188

Correva il 13 settembre 1928 quando con un Regio Decreto i due comuni di Balsamo e Cinisello, vennero uniti sotto la denominazione di Cinisello Balsamo.La sede municipale scelta fu quella di Cinisello in piazza Confalonieri. La nuova realtà, prevalentemente contadina e riunita attorno a due principali piazze, contava complessivamente poco più di ottomila abitanti. Il commissario prefettizio, conte Ferdinando Lalli, appena insediato, cercò di gestire con tatto e competenza la complessa fase della fusione delle due Amministrazioni civiche. Come primo provvedimento si rivolse ai cittadini con un manifesto affisso in tutte le piazze, nel quale tra l’altro scriveva: “Dalla provvida unificazione il novello comune potrà ritrovare mezzi sufficienti per il miglioramento di tutte le loro condizioni di vita sociale, ma deriverà anche l’impulso per il suo futuro sviluppo, il quale, come auguro, sarà tanto più rapido e fecondo di benefici effetti, quanto più alla fusione delle energie amministrative dei due ex comuni sarà congiunta la fraterna concordia degli animi e la disciplina dell’intera popolazione”. Al commissario prefettizio subentrò, alla guida della città, Alberto Monti, già podestà di Balsamo dal 1926 al 1928.A ricordo dell’unione dei comuni, il podestà Monti fece dono alla città di una lapide che venne posta nell’atrio del Palazzo comunale in piazza Confalonieri 5. Alla caduta del fascismo la lapide fu distrutta dalla popolazione.“In questi giorni ricorre il novantunesimo anniversario dall’unificazione della nostra città.91 anni di storia e di trasformazioni che l’Amministrazione ha deciso di celebrare, per la prima volta, per valorizzare la nostra identità” – ha detto il sindaco Giacomo Ghilardi – E’ importante trasmettere, soprattutto alle nuove generazioni, il senso della storia e le tappe più importanti della vita cittadina perché possano coglierne il significato, apprezzarla e non perderne la memoria” .

Il programma della celebrazione prevede un momento istituzionale di commemorazione che si terrà venerdì 13 settembre, alle ore 12, davanti al Municipio in piazza Confalonieri con un intervento del primo cittadino.

A partire dal pomeriggio di venerdì 13 fino al 22 settembre, presso Centro Culturale Il Pertini si potranno ammirare alcune immagini storiche della città e della lapide collocata a ricordo dell’unificazione andata perduta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here