Cinisello, il consiglio approva la variazione al Bilancio ed è polemica

0
752

Approvata la variazione di Bilancio previsionale dal Consiglio comunale di Cinisello Balsamo ed è polemica.
“La variazione permetterà l’applicazione dell’avanzo di gestione sancito dal rendiconto 2016 e approvato lo scorso 18 maggio. Tra i tanti progetti, l’avanzo verrà utilizzato anche come fonte di finanziamento per la videosorveglianza, la manutenzione straordinaria degli Istituti scolastici e la realizzazione di nuove pavimentazioni stradali” ha spiegato Luca Ghezzi, vicesindaco e assessore al Bilancio. “Una cifra significativa che consentirà all’Amministrazione Comunale di realizzare importanti opere e dare attuazione al Piano di Mandato” ha dichiarato il Sindaco Siria Trezzi. Nel dettaglio per la realizzazione del primo lotto del sistema videosorveglianza saranno destinate oltre 500mila euro, mentre per le manutenzioni straordinarie nelle scuole cittadine sono previsti investimenti nel biennio per 700mila euro e 750mila euro per le nuove pavimentazioni stradali Altre voci riguardano l’acquisizione dei pali della luce Enel Sole (420mila euro), la gestione del verde e delle aree cani (450mila euro), per il potenziamento informatico e la realizzazione della wifi cittadina (475mila euro), gli interventi sui cimiteri (330mila euro), gli interventi di adeguamento alle normative e la manutenzione straordinaria su alcuni impianti sportivi (150mila euro), la realizzazione dell’impianto di condizionamento asili nido Arcobaleno e La Nave (100mila euro), gli interventi nei cimiteri (80mila euro
Nella variazione verrà, inoltre, recepito parte del contributo previsto dal Bando periferie pari 2,4 milioni di euro, i restanti 3 milioni di euro verranno inseriti successivamente. L’intero finanziamento consentirà al Comune di recuperare da un punto di vista architettonico Cascina Cornaggia per adibirla a funzioni sociali, verrà poi realizzato il ponte ciclopedonale sul viale Fulvio Testi e potenziata la rete delle piste ciclabili di connessione tra il Quartiere Crocetta e il Quartiere Rondinella. Si prevede, infine, la riqualificazione sociale della scuola Bauer nel Quartiere Villa Rachele e l’attivazione del Progetto di Comunità tra i quartieri che si affacciano sull’asse Fulvio Testi/SS36. L’opposizione è sul piede di Giuerra e il Movimento cinque stelle tuona: «La variazione prevede un aumento delle spese di circa 3.333.000€ di cui 400.000€ sono per le potature degli alberi e 50.000€ per la sistemazione aree cani. Il M5S ha presentato un Ordine del giorno in cui si chiedeva che una parte dello stanziamento sia dedicato alla sostituzione di almeno 200 alberi dei circa 600 che sono gia’ stati tagliati e non sostituiti nelle vie della città. Il n. di 200 alberi da piantumare nasce dalle considerazioni che essendoci in Cinisello Balsamo circa 20.000 alberi e calcolando una vita media di 100 anni si deduce che ogni anno vanno sostituiti circa 200 alberi tra i piu’ vecchi e/o malati. La risposta della Giunta Comunale è stata che non è possibile perché ora è urgente potare gli alberi in particolare quelli vecchi che possono creare problemi ai cittadini.Per 4 anni hanno fatto poca manutenzione, nessuna programmazione e solo ora, attraverso una variazione urgente del Bilancio preventivo (che è stato approvato solo 3 mesi fa), intervengono perché ci potrebbero essere dei problemi di sicurezza sugli alberi.
A conferma di questa TOTALE mancanza di visione del verde in città c’è il fatto che nell’Ottobre 2016 è stato approvato in Consiglio Comunale, con il parere contrario del PD, un Ordine del giorno che chiedeva l’immediata applicazione della legge nazionale n. 113 del 21/1/1992 e n. 10 del 14/1/2013 che prevede la piantumazione di un albero per ogni nato. Formalmente l’amministrazione ha messo nel Documento Unico di Programmazione (DUP) un Obbiettivo Operativo che prevede di applicare questo Ordine del giorno ma purtroppo non ha stanziato per realizzare questo Obiettivo NEMMENO UN EURO nei prossimi 3 anni. Addirittura non ha previsto nemmeno di dare questo Obiettivo ai propri dirigenti; infatti nel Piano Esecutivo di Gestione (PEG) che da ai dirigenti del Comune gli obiettivi esecutivi da raggiungere, questa voce NON ESISTE !»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here