Cinisello, approvato il bilancio previsionale del futuro

0
180

Con la presentazione in Consiglio comunale, è partito  il percorso che porterà all’approvazione del documento di previsione finanziaria del Comune di Cinisello Balsamo.

Il pareggio vede 104 mila 644.972 euro di entrate e spese per il 2023.

Approvazione entro fine anno

“Ci siamo impegnati per arrivare all’approvazione entro fine anno, questo ci consentirà una migliore programmazione degli interventi. È l’ultimo Bilancio della Legislatura e vedrà azioni e investimenti importanti, non comporterà aumento di imposte, al contrario ci sarà una diminuzione della Tari per famiglie e imprese, senza dimenticare i servizi ai cittadini a cui vogliamo garantire sempre un buon livello, nonostante le criticità di questi due anni post pandemia”, ha spiegato l’assessore al Bilancio Valeria De Cicco.

Più risorse per la sicurezza: pattuglie in servizio H24

«Il 2023 sarà un anno che vedrà, in continuità con i precedenti di questa Amministrazione, l’apertura dei cantieri per la realizzazione di grandi opere pubbliche e la chiusura di quelli già avviati. Abbiamo colto l’opportunità degli investimenti del Pnrr e di altri bandi e la nostra progettualità è stata premiata – ha dichiarato il sindaco Giacomo Ghilardi -. In primo piano anche la sicurezza: l’Amministrazione continua ad investire per rendere più sicure le vie e le piazze cittadine sia con l’acquisto di nuovi mezzi e strumenti innovativi che con l’incremento di nuovo personale. La novità più significativa senza dubbio è l’introduzione del servizio H24».

Nessun aumento delle tariffe luce e gas e diminuzione Tari

La situazione mondiale e italiana ha comportato una carenza di risorse per i Comuni e allo stesso tempo una forte impennata dei costi delle materie prime e in particolare quelle legate al gas e all’energia elettrica, si stima una cifra che va oltre i 5 milioni di euro. Tuttavia non ci sarà nessun aumento delle tariffe per il 2023, nonostante l’inflazione su base annua registrata a novembre dell’11,8%. Al contrario c’è da registrare una diminuzione della Tari, con una contrazione di quasi 1%, grazie ad una efficiente gestione del servizio rifiuti e un corretto equilibrio tra le utenze domestiche e non domestiche.

Sul fronte della spesa corrente, nel 2023 la voce più consistente riguarda l’Ambiente e i Rifiuti con 11,1 milioni di euro, seguita dal settore Sociale con 7,7 milioni di euro, viene poi la spesa per gli Asili Nido con 6,5 milioni di euro e la sicurezza con 3,3 milioni di euro. Per la cultura si spenderanno 3,1 milioni di euro; 2,9 per l’istruzione, per la viabilità 2,2 milioni di euro, per il Territorio 1,8 milioni di euro, per lo Sport e i giovani 1,1 milioni di euro e per i cimiteri 1 milione di euro. Per quanto concerne le tariffe dei servizi a domanda individuale (Trasporti socio-educativi, assistenza domiciliare anziani, Mense scolastiche, Civica di Musica, impianti sportivi, Nidi e Centri Ricreativi estivi) la previsione del 2023 prevede una percentuale di copertura da parte dell’Amministrazione comunale che si attesta al 51,20%, una conferma di un segnale di attenzione alle famiglie.

Opere Pubbliche al via

In particolare il 2023 vedrà la cantierizzazione di importanti opere pubbliche. Sicuramente il progetto più significativo a prendere avvio sarà Entangled: un finanziamento di 15 milioni di euro per la rigenerazione urbana del quartiere Crocetta, con interventi su edifici e spazi pubblici con l’obiettivo di offrire più connessioni, più verde e più servizi.  Altrettanto significativa l’apertura del nuovo Nido all’interno del centro polifunzionale per le famiglie nel quartiere Sant’Eusebio (165 mila euro) che verrà aperto alla fine di gennaio 2023.  Un altro dei progetti importanti per valore è quello che riguarda l’illuminazione pubblica, ovvero la sostituzione con apparecchi Led di 5.777 punti luce. La convenzione partirà a febbraio 2023, avrà una durata di 9 anni per un importo complessivo di 11,5 milioni di euro, a cui si aggiungono investimenti per circa 6 milioni di euro destinati ad opere di manutenzione straordinaria e di riqualificazione energetica.  Seguiranno poi gli interventi finanziati dal Pnrr: il nuovo impianto sportivo polivalente in via Alberti (1,5 milioni di euro), l’ampiamento del parcheggio e la realizzazione dell’area multisport in via padre Maria Turoldo (1,3 milioni di euro), i laghetti artificiali nel parco Nord (552 mila euro) e gli interventi per dare impulso alla digitalizzazione dell’ente (535 mila euro).  A cui si aggiungono le manutenzioni continue di parchi, scuole, strade, piazze e tutto l’ordinario quali potature, sfalci, marciapiedi che hanno visto in questi anni di legislatura una programmazione costante. Infine la cifra destinata agli investimenti per il triennio è di oltre 40 milioni di euro. Il piano triennale prevede la realizzazione di nuove infrastrutture per l’ambiente e il territorio, di pavimentazioni stradali e marciapiedi, di nuove piste ciclabili e sistemi ciclopedonali, la messa in sicurezza di edifici pubblici e scuole, la manutenzione dei cimiteri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here