Cinisello al top per i giovani

0
42
Per i giovani quattro incontri per entrare nel lavoro

Ancora una volta l’impegno della nostra città per restare al passo con gli altri paesi europei in tema di politiche giovanili è stato premiato. Siamo orgogliosi di questa capacità di investire sulla creatività e sulle energie delle generazioni future, un ringraziamento al team che da tempo lavora e offre tante opportunità per i nostri giovani cittadini”, così l’assessore alla Cultura e Politiche giovanili Daniela Maggi ha commentato la notizia del consistente finanziamento di 200mila euro che arriva dall’Agenzia nazionale per i Giovani per un nuovo progetto. Si tratta di “CoYOUTHworking – A model to promote social impact and sustainability among coworking spaces and networks at local level”, che vede il Comune di Cinisello Balsamo capofila di una cordata composta da partner olandesi, portoghesi, francesi e croati. “Un grande risultato se si pensa che solo 12 dei 111 progetti presentati sono stati finanziati – ha aggiunto la Maggi -. Il progetto si propone di definire un metodo di lavoro che metta al centro i giovani come leva per l’innovazione e lo sviluppo locale attraverso gli spazi di coworking”. Ma non è tutto qui. Il Servizio Progetti per i Giovani e per l’Innovazione Sociale del Comune di Cinisello Balsamo, da settembre, sarà coinvolto in altri due importanti progetti europei. Il primo, dal titolo “VOLEM: Volunteering in local development, an incubator of transversal skills for employability” ha come capofila la rete francese Union des Acteurs de l’Economie Sociale et Solidaire di Bordeaux (che si occupa da molti anni di volontariato, partecipazione e inclusione lavorativa). La proposta, finanziata con circa 160mila euro, mira al riconoscimento delle competenze trasversali acquisite dai giovani attraverso le attività di volontariato locale, e la loro promozione nel momento dell’ingresso nel mondo del lavoro.Il secondo si chiama Europa in Comune. Capofila di progetto il Comune di Sarezzo (BS), con partner ANCI. Scopo del progetto è avviare percorsi di formazione rivolti a giovani e a amministratori locali under 35 di 6 provincie lombarde sul tema della cittadinanza attiva. I Il partenariato ha ottenuto dalla Commissione Europea euro 32 mila.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here