Cimitero, nel 2014 via all’ampliamento

0
262

CINISELLO BALSAMO – Lavori in vista per il cimitero di piazza dei Cipressi che si estenderà ulteriormente per rispondere alle nuove esigenze. In questi giorni sono stati formalizzati gli atti che permetteranno di avere a disposizione un nuovo edificio per le tumulazioni per un investimento di 6,3 milioni di euro. La novità consiste nella modalità di realizzazione che avverrà attraverso lo strumento del Project Financing. Il finanziamento di questa importante opera pubblica si produrrà dunque con capitali privati, i quali saranno rimborsati dalle entrate derivanti dalla vendita dei loculi e dalla gestione del servizio di illuminazione votiva.

La società realizzatrice sarà la Project Effe uno srl di Eraclea (VE), che si è costituita come raggruppamento temporaneo tra le imprese. La concessione avrà durata di 15 anni. La proprietà dell’opera resterà in capo al Comune, il quale dovrà riconoscere una quota parte delle somme incassate di volta in volta dalla vendita dei loculi quando questi saranno assegnati. Al termine della concessione il concessionario riconsegnerà l’opera e tutti gli impianti al Comune. Tra i compiti della società la progettazione definitiva ed esecutiva, il coordinamento della sicurezza, la direzione lavori, la costruzione dell’edificio e degli impianti relativi e la gestione funzionale ed economica del servizio di illuminazione votiva, compresa la sua manutenzione ordinaria e straordinaria.

I lavori inizieranno in primavera, una volta conclusa la fase progettuale; mentre il servizio di illuminazione votiva sarà preso in carico dal concessionario già a partire dal 1 gennaio 2014. Il nuovi posti tomba da realizzare sono; 1.652 loculi colombari; 528 loculi ossari e 360 loculi in tombe di famiglia.

La nuova costruzione sarà dotata di un impianto di aerazione per tutti i colombari; i vantaggi saranno molteplici: si potranno eliminare le casse di zinco; si eviterà la dispersione di liquidi e gas e soprattutto sarà possibile eseguire le estumulazioni a distanza di 10 o 12 anni, evitando di ricorrere a nuove costruzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here