Ciclista professionista investita a Carate, il responsabile era ubriaco

0
67

Ha investito con la sua Mini Cooper una ciclista professionista ventiquattrenne monzese che finita la sessione di allenamento a Giussano, faceva ritorno a casa con la sua bici da corsa. Fortunatamente niente di gravissimo per la giovane, ma l’investitore, un operaio 48enne di Mariano Comense risultato positivo all’alcol test è stato denunciato e gli è stata sospesa la patente. L’incidente è avvenuto mercoledì 20 luglio di sera a   Carate Brianza, all’incrocio tra via Don Minzoni e via G. Mazzini. In seguito all’incidente, dopo essere stata colpita, la giovane è caduta a terra. Soccorsa dal personale del “118” intervenuto sul posto, la ragazza è trasportata in ambulanza – codice giallo – presso il pronto soccorso dell’ospedale di Monza dove è stata dimessa nel corso della notte con una prognosi di dieci giorni per le escoriazioni multiple e contusioni riportate. I militari sopraggiunti sul luogo dell’evento, dopo aver effettuato i rilievi, hanno accompagnato il conducente della Mini Cooper in caserma e lo hanno sottoposto all’accertamento etilometrico al quale è risultato positivo con un tasso alcolemico di quasi g/l 2 in entrambe le prove. L’uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà per aver causato il sinistro in stato di ebbrezza alcolica. Allo stesso è stata ritirata la patente di guida e gli è stato sequestrato il veicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here