Centro sportivo verso la riqualificazione

0
253

BRUGHERIO – Dopo l’intervento delll’Assessore alla Gestione del territorio Mauro Bertoni in Aula, tocca al sindaco Marco Troiano provare a far chiarezza sulla ‘telenovela’ del centro sportivo di via San Giovanni Bosco, chiuso dall’allora commissario Maria Carmela Nuzzi nel maggio 2012 per ‘salvaguardare l’incolumità pubblica’. “La riapertura in tempi rapidi della piscina e dell’intero centro sportivo comunale – dice Troiano – è certamente una delle speranze dei brugheresi; a questo obiettivo, che ovviamente è anche il nostro, abbiamo lavorato fin dal primo giorno del nostro mandato. Nel nostro programma elettorale avevamo indicato un percorso per la riapertura: separazione della gestione della piscina e del centro fitness dall’area dedicata a calcio, atletica e tennis, studio dei passaggi tecnici ed individuazione delle opere necessarie per la riapertura nel più breve tempo possibile.

Va anche ricordato che sul centro sportivo sono tuttora pendenti due ricorsi al TAR ed uno presso il Tribunale civile di Monza, con richieste di risarcimenti danni molto pesanti per le casse comunali. Per evitare scompensi finanziari in futuro, non abbiamo quindi potuto ricorrere ad un accordo con la vecchia società, e abbiamo quindi deciso di dare avvio alla definizione di un nuovo bando per lavori di riqualificazione e di successiva gestione, attraverso il procedimento della finanza di progetto.

Per la piscina, verificato il reale stato delle strutture e degli impianti, dobbiamo purtroppo rilevare che la situazione è preoccupante: non basta infatti rimettere in sicurezza l’impianto elettrico, ma servono dei lavori strutturati che riguardano anche gli altri impianti (riscaldamento, trattamento aria, filtrazione, ecc..).Il nuovo bando di gara su cui stiamo lavorando, prevede per l’aggiudicatario (che dovrà avere caratteristiche ben precise) l’obbligo di eseguire i lavori e la gestione della piscina, ma dovrà eseguire anche i lavori di riqualificazione del resto del centro sportivo (pista atletica, campi calcio e tennis, spogliatoi) la cui gestione sarà affidata successivamente, tramite gara pubblica, alle associazioni sportive.

Entro settembre 2014, a lavori finiti, la piscina ed il centro fitness avranno un proprio gestore, il ristorante sarà sempre aperto, mentre la gestione del centro sarà affidata alle associazioni. Nel frattempo – conclude il primo cittadino di Brugherio – , il centro sportivo continua ed essere disponibile per le società di calcio ed atletica, tra pochi giorni lo sarà anche per il tennis, e confidiamo che entro ottobre possa riaprire anche il bar posto all’ingresso del centro, lungo la via San Giovanni Bosco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here