Centro disabili, Chittò incontra i lavoratori

0
247
Sesto premiata per il sottopasso e per il microgiardino
Il Sindaco di Sesto San Giovanni, Monica Chittò

Il 29 giugno il Sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò ha parlato ai lavoratori del Comune in sciopero, illustrando il suo punto di vista e invitando una delegazione di lavoratori ad un incontro, che si è poi svolto in sala Giunta, per iniziare a discutere nel merito delle decisioni sul CDD.

Dopo aver espresso pieno rispetto per la scelta delle Organizzazioni Sindacali, della RSU e dei lavoratori, il Sindaco ha fatto alcune precisazioni.

“Sui Centri Diurni Disabili l’obiettivo dell’Amministrazione è quello di occupare tutti i sessanta posti che la Regione ha riconosciuto al Comune, dei quali vengono oggi utilizzati solo cinquantadue. Abbiamo persone in lista d’attesa per il CDD, e altre persone che frequentano CDD fuori dal nostro comune, per i quali si potrebbe valutare il rientro. In parallelo, intendiamo aprire un Centro Socio Educativo che risponda ai bisogni delle persone con disabilità meno grave: qui abbiamo persone in lista d’attesa e altre collocate in CSE fuori dal nostro Comune.

Come realizzare questo obiettivo è l’oggetto della discussione, tenendo conto anche dei limiti nelle risorse comunali. La delibera della Giunta, approvata nei giorni scorsi, parla della possibilità di ricercare forme di gestione anche diverse da quella diretta, e su questo tema apriremo immediatamente il confronto con le Organizzazioni Sindacali e la RSU”.

“Le voci circolate in questi giorni, sul fatto che l’Amministrazione intenderebbe partire dai CDD per poi esternalizzare i servizi più disparati – dagli Asili Nido al Centro Elaborazione Dati fino alle Biblioteche – non hanno alcun fondamento: spendiamo alcuni milioni all’anno per i nidi che sono un vanto del nostro Comune e la riorganizzazione che abbiamo avviato punta a migliorare il funzionamento dei servizi comunali, non a mandare via i dipendenti”.

Durante l’incontro in sala Giunta, il Sindaco ha poi ribadito la volontà di aprire al più presto un tavolo di trattativa con le organizzazioni sindacali e le RSU in merito alla riorganizzazione del CDD

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here