Cassina de’ Pecchi, grande festa per il nuovo Pizzaut

0
543

C’era il presidente del Senato Elisabetta Casellati, molti sindaci del territorio e Alessandra Locatelli, assessore alla Famiglia, Solidarietà Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia, all’inaugurazione il primo maggio a Cassina de’ Pecchi di PizzAut, la prima pizzeria in Italia gestita dai ragazzi autistici. Un progetto unico in espansione voluto da Nico Acamporae avviato circa quattro anni fa per creare lavoro e favorire l’inclusione dei ragazzi autistici. È un progetto unico in Italia, un modello – ha dichiarato l’assessore – che ci riempie di orgoglio e che auspichiamo possa essere preso come esempio anche in altri territori». Il locale è pronto da circa un anno, ma la pandemia ha costretto a ritardare l’apertura: nel frattempo, i ragazzi che ci lavorano hanno portato avanti l’esperienza del truck food, per non perdere la manualità e la socialità. A Monza avevano anche portato il truck food fuori dall’ospedale per sostenere i medici impegnati nella lotta al covid. «PizzAut è la dimostrazione di quanto sia importante favorire l’inclusione lavorativa dei ragazzi con autismo: attraverso questa esperienza – spiega Locatelli – i giovani coinvolti sono cresciuti in termini di autonomia, sicurezza e autostima e in alcuni casi hanno anche superato limiti che sembravano insormontabili. Se pensiamo che solo in Italia sono 600 mila le famiglie che vivono quotidianamente le difficoltà legate all’autismo, possiamo ben comprendere quanto sia importante come istituzioni sostenere progetti di inclusione come questo, in grado di ridare speranza a queste famiglie e un futuro migliore a questi ragazzi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here