Casa dell’acqua, c’è l’hacker misterioso…

0
320
L'ex sindaco Oldrini alla prima casa dell'acqua. (foto tratta da www.sestosg.net)

SESTO SAN GIOVANNI – C’è perfino l’hacker misterioso che ha provato a “truccare” il sondaggio per la casa dell’acqua lanciato dal comune nelle scorse settimane. Molti voti espressi, infatti, risultavano provenire da account mail palesemente artefatti e sono stati annullati.

In seguito al ricontrollo di tutti i voti espressi on line per decidere la nuova ubicazione della Casa dell’acqua di Sesto San Giovanni, il giardino Marx-Cantore nel quartiere 5 balza ampiamente in testa nelle preferenze dei sestesi.

Abbiamo sempre voluto – ha dichiarato l’assessore all’ambiente  Elena Iannizzi – mantenere l’accesso a questa consultazione il più aperto possibile, ma anche garantirne la massima trasparenza e correttezza. Centinaia di cittadini e ciitadine hanno espresso la loro preferenza e molti altri stanno facendo vere e proprie campagne di raccolta di adesioni tra i loro amici e conoscenti. Pensiamo che questo sia lo spirito più giusto e sano e vogliamo tutelare al massimo questa modalità di partecipazione. Per questo, appena ci siamo accorti che molti dei voti erano frutto di artifici informatici, li abbiamo cancellati”.

Dopo la “ripulitura”, i voti espressi al 14 novembre sono:

Quartiere 5 – 844 voti

Quartiere 2 – 399 voti

Quartiere 1 – 318 voti

Quartiere 4 – 28 voti

“Avere la casa dell’acqua vicino casa – ha concluso  Iannizzi – piace, ed invitiamo tutti a seguire l’esempio di chi – con passione – si sta dando da fare in maniera corretta e alla luce del sole. La consultazione terminerà verso la fine dell’anno e tempo ne esiste per modificare il risultato. Senza trucchi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here