Brugherio, via gli alberi per fare il campo di bocce

0
57

Motoseghe ruspe e camion escavatori. la mattina dell’8 giugno in piazza Togliatti a Brugherio gli operai inviati dal Comune hanno provveduto ad abbattere una quarantina di alberti per far posto al cantiere per realizzare un nuovo campo di bocce. Immediata la protesta dei cittadini del quartiere che hanno postato sui social foto e video con commenti di protesta. A farsene parte è stata Mariele Benzi ex presidente proprio della Consulta ovest e residente in zona. «Quello che ha dato fastidio alla gente è che il Comun e e nessuno ha avvertito della decisione  – ha spiegato la Benzi – i cittadini svegliati dal trambusto e dal fracasso dei macchinari e affacciatisi quasi tutti in pigiama, sono rimasti prima increduli e poi inorriditi da ciò che stavano osservando. Qualcuno si è anche pentito “di non aver fatto qualcosa per impedire che ciò accadesse” o per “non aver chiamato i carabinieri”.
Parecchi hanno anche lanciato improperi. Come biasimarli? E il campo di bocce che vorrebbero realizzare, da dove sbuca?». In realtà in passato gli anziani avevano chiesto di fare un piccolo campo di bocce e un giardino con qualche albero in più per l’ombra. la zona individuata era in fondo a via Torrazza non certo dove si vuole realizzare oggi.  «Andammo dell’allora sindaco Cifronti con quel progetto e con quello relativo al parco, il parco che c’è attualmente nella piazza e che ospita ogni giorno decine e decine di bambin – ha poi raccontato l’ex presidente di consulta – L’unica differenza è che quel parco – noi – avremmo voluto recitarlo sin dal primo momento, sia per ragioni di sicurezza nei confronti dei bambin. Oggi torna in auge il campo da bocce e va bene, ma perché abbattere gli alberi?  E per concludere, proprio in virtù di tutto lo spazio che c’è: con quale criterio lo si è voluto posizionare esattamente sotto le finestre e i balconi di cinquanta inquilini?». Si attendono risposte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here