Brugherio, torna l’iniziativa “DonaCibo”

0
306

Nella terza settimana di Quaresima torna puntuale l’iniziativa “DonaCibo, la settimana di educazione alla carità nelle scuole”, promossa dalla Federazione Italiana Banchi di Solidarietà, a Brugherio organizzata dal Centro di Solidarietà Circolino ClanDestino.

L’obiettivo è lo sviluppo di una riflessione su problemi quali povertà e indigenza e un cambio di abitudini per quanto riguarda lo spreco di cibo, con la proposta di soluzioni da attuare nell’immediato, anche con un impegno personale. Un’iniziativa di grande valore educativo che consente, tra l’altro, di suscitare nei ragazzi uno sguardo aperto alle esigenze del territorio e di promuovere una cultura del dono e della gratuità.

Per tutta la settimana dal 5 al 10 marzo, a insegnanti, studenti e famiglie viene chiesto un gesto semplice, ma significativo: portare a scuola – in un punto di raccolta predisposto dalla scuola stessa – generi alimentari non deperibili (riso, tonno, caffè, zucchero, biscotti, fette biscottate, carne in scatola, olio e pelati).

Il Banco di Solidarietà di Brugherio del ritiro e della conseguente distribuzione a persone singole o famiglie in gravi difficoltà economiche.

Il progetto ‘DonaCibo’- che risponde essenzialmente al problema della povertà nella forma primaria del bisogno di cibo- porta con sé importanti messaggi educativi, come: la lotta allo spreco alimentare; educare alla solidarietà e alla condivisione: è fondamentale per i ragazzi delle scuole acquisire consapevolezza del bisogno esistente nel luogo in cui vivono e sviluppare un atteggiamento di condivisione; promuovere la cultura del dono: il dono del proprio tempo, delle proprie energie e dei propri beni materiali (alimentari) sviluppano una predisposizione positiva nei ragazzi ed aiutano la crescita personale favorendo la consapevolezza che tutto ciò che si ha ci è dato e che la vita stessa è un dono. Solo questa coscienza permette di usare il tempo e le cose senza inaridirli; educare alla sostenibilità ambientale, quale invito ad un consumo consapevole attraverso l’incentivazione del recupero e della ridistribuzione degli alimenti non utilizzati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here