Brugherio: scampato il rischio maxi multa per il comune, ma…

0
246

BRUGHERIO – A volte ritornano… Il caso “centro sportivo comunale” è forse ad una svolta. L’obiettivo è quello di riaprire la piscina entro l’autunno o, più realisticamente, entro la fine del 2014. Questo era noto da tempo, così come era nell’aria la chiusura del contenzioso con il precedente gestore della struttura (Sport Management) che adesso è diventata realtà permettendo al comune di ‘schivare’ il rischio della maxi multa da 1,8 milioni di euro che pendeva come una spada di Damocle dopo la chiusura imposta dal commissario Nuzzi nel maggio 2012 e la relativa causa portata avanti dalla società.

Anche perché  la stessa Sport Management sarà in piena corsa per la gestione dopo che ha presentato uno studio di fattibilità che sarà proprio il punto di partenza per il bando pubblico. Un bando che prevede un canone d’affitto irrisorio a fronte di 1,5 milioni di euro di lavori di manutenzione e ammodernamento da portare avanti in un periodo comunque lungo, ovvero 23 anni. Ma optare su un affidamento così lungo è davvero una buona scelta o espone l’amministrazione a nuovi rischi? Il tempo ce lo dirà… Intanto, pochi giorni fa, l’Amministrazione ha diramato una nota nella quale presenta quelle che definisce le “5 novità” del centro sportivo comunale. Eccole di seguito.

1) è pronto, e sarà pubblicato la prossima settimana, il bando di gara per l’appalto relativo ai lavori e alla riapertura della piscina; se tutto va bene e non ci sono intoppi, si conferma la possibilità che la piscina riapra entro l’autunno 2014;

2) nei giorni scorsi è stato chiuso il contenzioso in atto sulla piscina: quindi ora il Comune non ha più il rischio di dover pagare 1.800.000 euro di danni;

3) la chiusura del contenzioso consentirà di completare il lavoro in atto con il Mirò: anche per il ristorante arriva la certezza di poter lavorare e migliorare la struttura;

4) la prossima settimana sarà presentata alle società di tennis, calcio e atletica il progetto di sistemazione dell’altra parte del centro sportivo e saranno concordati i tempi per la realizzazione dei lavori, in modo che non interferiscano con le attività sportive;

5) prima della fine delle attività sportive, l’amministrazione incontrerà le famiglie dei ragazzi iscritti per presentare a tutti la riorganizzazione del centro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here