Brugherio riciclone, in arrivo il sacco prepagato

0
353

Brugherio riciclone. Nella classifica redatta da Legambiente nell’ambito del Premio 2015 ai Comuni che riciclano i propri rifiuti, Brugherio è risultato al  22esimo posto su 36 comuni della Provincia di Monza e della Brianza, con un indice di buona gestione pari a 49.93 punti ed un indice di raccolta differenziata del 68,19%, con un incremento di 0,93 punti percentuali rispetto alla classifica del 2014.
A livello nazionale la città si posiziona al 1.114esimo posto, sui 1.548 “ricicloni” individuati (in Italia i Comuni sono complessivamente 8.047, secondo l’Istat).
Intanto l’assessore all’Ambiente Marco Magni ha anticipato l’arrivo del sacco prepagato, o “equosacco”, che entro il 2018 sarà obbligatorio in tutti i Comuni che fanno parte del Cem, e quindi anche Brugherio.  Si tratta della più recente procedura nel campo dei rifiuti per stimolare la differenziazione, e quindi il riciclo. Questo sistema prevede che il Comune consegni ad ogni famiglia un numero preciso di sacchi per il rifiuto indifferenziato – quello che viene definito “il secco” – e che si presume siano sufficienti per ben eseguire la differenziata. In caso non fossero sufficienti, sacchi aggiuntivi dovranno essere acquistati in Comune o presso appositi punti informativi.  È una sorta di “tariffa puntuale” che gratifica chi riesce a differenziare, chiedendo al contrario una quota aggiuntiva a chi non riesce. In definitiva, più consumi e più paghi, e viceversa.
Il sistema prevede poi una serie di varianti, come sacchi aggiuntivi per i pannolini per le famiglie con neonati.
“Si inizierà a parlarne concretamente dall’anno prossimo illustrandone i dettagli ai cittadini, magari con una sperimentazione, per introdurlo definitivamente nel 2017», conclude l’assessore Magni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here