Brugherio, i dirigenti Candy si tagliano lo stipendio per i cassintegrati

0
210

Hanno deciso volontariamente di rinunciare alle ferie e donare il corrispettivo in soldi che vanno nelle tasche dei cassintegrati. Un gesto di solidarietà compiuto durante l’emergenza covid dai dirigenti della Candy-Haier di Brugherio. L’azienda, che conta 430 operai in cassa integrazione e 500 impiegati (di cui molti in smartworking), ha dovuto chiedete per ora nove settimane, più cinque, di cassa integrazione permettendo agli operai di lavorare tre giorni alla settimana per sei-sette ore. Un sacrificio necessario in questo periodo dal quale si sta pian piano uscendo. Vista poi la disponibilità dei dirigenti a commutare le ferie in supplemento agli stipendi dei cassintegrati, la dirigenza ha poi deciso di duplicare il valore di quelle ferie in denaro. Insomma un modo per tornare a respirare da parte di un’eccellenza italiana e brianzola che – in controtendenza – ultimamente aveva deciso di riportare la produzione degli elettrodomestici dalla Cina proprio a Brugherio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here