Bronzo per il trofeo C1 di ginnastica alla Pro Lissone

0
772

Archiviata nel migliore dei modi la prima avventura in C1 per la “banda bassotte”, con un terzo posto nazionale e la possibilità, per tre quarti della squadra, di misurarsi ancora per due anni con questa categoria. Morgana Iannarelli, Diana Barbanotti, Giulia e Giorgia Leone hanno subito fatto capire al PalaArrex di essere in grande forma e di voler a tutti i costi dare il meglio. Si comincia subito con la buona gara di qualifica di sabato, dove le tigrotte della Pro Lissone sbancano il loro girone e staccano il pass per la finalissima della domenica tra le otto migliori squadre d’Italia. Smaltita la stanchezza, le bimbe di Giacomo Camiciotti e Federica Gatti sono scese in pedana senza timori reverenziali, iniziando subito con una bella prova sulle parallele. Bene anche la trave, con un errore che non influisce sui punteggi finali, ottimi esercizi al corpo libero e buoni salti al volteggio. Il punteggio finale vale il gradino più basso del podio, subito dietro Brescia e Trieste, impegnate in un serrato testa a testa che ha regalato spettacolo al numeroso pubblico del PalaArrex. Per la “banda bassotte” la giusta ricompensa per questi mesi di lavoro, in attesa di rivederle all’opera nei rispettivi campionati primaverili: categoria per Barbanotti e le gemelle Leone, serie A1 per Iannarelli. Buon finale anche delle tigrotte di C2, impegnate nell’ultimo atto del campionato autunnale. Rebecca Arienti, Anaida Cipolleschi e Alice Mauri, accompagnate da Sara Varisco, Federica Gatti e Giacomo Camiciotti hanno condotto una buona gara su tutti e quattro gli attrezzi, sporcata solo da qualche imprecisione. Le lissonesi chiudono il girone di sabato al nono posto, con un ventinovesimo posto finale che mostra un deciso miglioramento rispetto al posizionamento di qualifica alla finale di Jesolo. Il cammino delle ginnaste biancoblù riprenderà con i campionati individuali primaverili.

Atto conclusivo per il Torneo Allievi a Mortare, che ha visto due tigrotti biancoblù qualificati per la finale nazionale di Mortara dello scorso weekend. Esordio assoluto sulla ribalta italiana per Jacopo Ardolino (1^ fascia), rientrato in graduatoria con il sedicesimo punteggio della Lombardia. Buona gara per il giovanissimo ginnasta, che conquista la metà della classifica con un 50,10 totale sui quattro attrezzi. Grande festa per Alessandro Arosio, che arriva all’appuntamento nazionale da campione regionale. Gara praticamente perfetta per l’atleta di terza fascia, con un 54,70 finale che lo proietta sul secondo gradino del podio, il miglior atleta lombardo della sua categoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here