Brianza: la Fontana Luigi Spa compre 70 anni

Origini, identità e futuro sono stati i temi portanti dell’evento di celebrazione della nascita dell’Azienda e della cerimonia di bollatura ufficiale

0
315

Un evento per celebrare i settant’anni di una storia d’impresa e di Famiglia che non ha eguali e che oggi è leader mondiale nel suo settore di riferimento, quello dei fasteners. Il 2 marzo l’Headquarters di Fontana Gruppo a Veduggio ha aperto le porte ad alcuni ospiti di grande rilievo per celebrare il suo compleanno e condividere la cerimonia di bollatura dell’annullo filatelico.

Tra i presenti: Alessandro Spada, presidente di Assolombarda, con il presidente della sede di Monza, Gianni Caimi e il direttore generale, Alessandro Scarabelli. Giorgio Donati, presidente dell’associazione Upiveb e Luigi Alessandro Dittonghi, sindaco di Veduggio.

Giuseppe Fontana, CEO di Fontana Gruppo, ha dichiarato: «Settant’anni esatti sono trascorsi da quando Loris e Walter Fontana, imprenditori di Veduggio, si recarono presso un notaio per fondare la loro impresa, la Fontana Luigi S.P.A. dedita alla realizzazione di viti e bulloni. Sette decadi sono trascorse da allora e con i miei fratelli Enio e Luigi, a cui si sono aggiunti mio figlio Alberto e mio nipote Fabrizio, quell’azienda è diventata il cuore di un gruppo leader a livello internazionale nel mercato dei fasteners. Il settore, l’Italia, il mondo sono completamente cambiati ma i capisaldi della nostra identità sono rimasti i medesimi: a guidarci, oggi come sempre, c’è la volontà di costruire il futuro in ogni piccola vite o grande bullone che esce dai nostri stabilimenti. Il desiderio di essere protagonisti nel nostro settore, qualificando il Gruppo come l’attore che è in grado di guardare sempre avanti, di proporre sempre qualche cosa di nuovo e di migliorativo».

Come hanno ricordato i presenti, visione, passione, lungimiranza, estrema cura del particolare e della qualità costituiscono i valori caratterizzanti di una storia e una realtà che ha contribuito a scrivere la storia del Made in Italy.

A suggellare l’anniversario si è tenuta poi la cerimonia di bollatura dell’annullo filatelico creato proprio per questa occasione con Poste Italiane, che resterà a disposizione della cittadinanza per poi essere depositato presso il Museo delle Poste e Telecomunicazioni di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here