“Brianza Experience”, un tour virtuale tra le aziende del design in Brianza

0
174

“Brianza Design District” è una realtà. Dal primo maggio, in concomitanza con l’apertura di EXPO Milano 2015, è online la piattaforma di comunicazione digitale www.brianzadesigndistrict.it che propone un affascinante e inaspettato viaggio, un vero e proprio “Grand Tour” che attraversa il “paesaggio della produzione” della rete di Comuni di Brianza Experience (Cabiate, Cantù, Carugo, Figino Serenza, Giussano, Lentate sul Seveso, Lissone, Mariano Comense, Meda e Sovico). La piattaforma propone un’offerta turistica esperienziale con un percorso integrato che permette di scoprire l’inedita bellezza del Distretto del Design più famoso al mondo, visitare le sue aziende, incontrare i suoi protagonisti, conoscere da vicino tecnologie produttive all’avanguardia, fare shopping negli outlet, visitare gli showroom e stupirsi di fronte a prodotti che raccontano storie di straordinaria maestria. In particolare, sono stati localizzati in modo geo-referenziato – su base satellitare su Google Earth e poi importati su Google Map – 166 imprese e 46 luoghi di interesse paesaggistico e culturale oltre ai luoghi di ristoro correlabili. È stato, quindi, definito un itinerario ad anello, di circa 80 chilometri, percorribile in una giornata ma con la possibilità di personalizzare la proposta su moduli di mezza giornata: questo tracciato è pensato non per arrivare alle imprese nel modo più veloce ma in maniera da capire il contesto del distretto e godere anche dei beni paesistici e culturali che il territorio offre. La valle del fiume Lambro con l’omonimo parco, le colline del parco della Brughiera Briantea e le radure del Parco delle Groane, lungo il fiume Seveso incorniciano i luoghi della produzione. Così, passando da un’impresa all’altra, il visitatore potrà scorgere le storiche ville della Brianza e le chiese romaniche, godere di aperture panoramiche sulle Prealpi e gustare prodotti enogastronomici locali. Il turista, inoltre, potrà scegliere quali imprese visitare poiché il percorso paesistico supporta due insiemi di imprese design: quello della “tradizione” e quello dell’ “innovazione”, binomio vitale per la creatività e la competitività del Distretto. Innovazione e tradizione sono state scelte come chiavi interpretative per orientare la curiosità del visitatore a scoprire da un lato la tradizione del saper fare – spesso ancora a mano, lavorando materiali originari come il legno – dall’altro a sperimentare le frontiere della produzione digitale con nuovi materiali e forme capaci di fare tendenza nel gusto e nello stile di vita internazionale contemporaneo. Cliccando sulla scheda digitale della singola impresa si avrà la possibilità di entrare dentro un mondo e una storia produttiva fatta di imprenditori, artigiani, designer, operai specializzati, materiali, lavorazioni e macchinari, prodotti affascinanti, architetture di fabbrica. Le modalità ipertestuali della piattaforma informatica offrono link di accesso a siti web aziendali e video, schede informative, immagini, orari e modalità di apertura per la visita. Il percorso è accessibile con modalità intermodali e sostenibili, dal momento che viene suggerita una combinazione di treno e car sharing a partire dal sito EXPO o dal centro di Milano (Porta Nuova-Garibaldi) ed eventualmente proseguendo verso i Laghi. Il progetto, sviluppato grazie al lavoro svolto con un gruppo di docenti e ricercatori di City Innovation Lab / ALTIS dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di POLI.Design, Consorzio del Politecnico di Milano, secondo una linea di ricerca impostata con un approccio interdisciplinare e innovativo che ha integrato le metodologie dell’urbanistica con quelle dell’analisi assumendo una visione strategica di place branding, è stato realizzato con il sostegno di Regione Lombardia nell’ambito dell’iniziativa “Meet Brianza Expo_Design, Art, Food and nature. A way to excellence”, promossa dalla Provincia di Monza e Brianza in collaborazione con Camera di Commercio Monza e Brianza con l’obiettivo di garantire un’offerta turistica articolata e per promuovere le eccellenze del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here