Bresso, pusher in manette aveva quasi 4 chili di marjiuana

0
152

La Polizia di Stato ha arrestato, in via Toti a Bresso, un albanese di 32 anni, con precedenti di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di  sostanze stupefacenti e ha indagato  un gambiano di 36 anni per lo stesso reato e per non aver rispettato il provvedimento di espulsione dal  territorio italiano. Gli agenti delle volanti del Commissariato Comasina, nel corso del controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati di genere, hanno individuato il cittadino  gambiano in via Imbonati a Milano che, alla vista dei poliziotti, ha tentato di evitare un eventuale controllo ed è entrato in un Internet Point. Gli agenti, dopo averlo  fermato e identificato, l’hanno trovato in possesso di una busta termosaldata contenente marijuana, 30 euro in contanti e un cellulare che squillava ripetutamente. I
poliziotti, a seguito di accertamenti e tramite il cellulare dello spacciatore, sono risaliti a un cittadino albanese, residente nel comune di Bresso quale  probabile fornitore di droga. Con l’ausilio degli agenti della volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, gli agenti del Commissariato Comasina hanno effettuato una  perquisizione domiciliare all’interno dell’appartamento  in via Toti a Bresso e hanno trovato e sequestrato 12 buste  termosaldate contenenti 3,51 kg di marijuana, 3 etti di hashish in panetti, un bilancino di precisione, bustine e materiale per il confezionamento della droga.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here