Braccio di ferro tra il Comune di Cinisello e il Consoirzio Trasporti Pubblici

0
215

E’ stato approvato nei giorni scorsi il Bilancio del Consorzio Trasporti Pubblici, con il voto contrario del Comune di Cinisello Balsamo. Il parere negativo si riferisce alla voce relativa ai presunti crediti vantati dal CTP in liquidazione nei confronti del Comune stesso. Crediti che, lo scorso 27 aprile 2021, il Tribunale di Monza ha stabilito debbano essere vantati da CTP nei confronti di ATM, di cui ha disposto la condanna a corrispondere l’importo di oltre 7 milioni di euro per introiti SITAM. A ciò si aggiunge anche la sentenza della Corte di Appello di Milano dello scorso 10 maggio 2021, con la quale si è stabilita l’infondatezza della tesi di ATM circa la non operatività del SITAM per i servizi urbani all’interno dei Comuni, tra cui Cinisello Balsamo, ed ha fissato l’obbligo di rendicontazione di ATM nei confronti del soggetto concessionario Caronte srl. “L’esecutività delle sentenze attesta palesemente l’inesistenza del credito nei confronti del Comune di Cinisello Balsamo, indipendentemente dalla circostanza che non vi sia allo stato il passaggio in giudicato – dichiara il sindaco Giacomo Ghilardi – . Pertanto il credito non solo risulta inesigibile, ma del tutto inesistente. A nostro giudizio si tratta di un bilancio non corretto nella sua impostazione che rappresenta una situazione non più rispondente alla realtà attuale. Il Comune si riserva di tutelare i propri interessi in tutte le sedi con i mezzi più opportuni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here