BiopiattaformaLab, allo Spazio Arte di Sesto il 5° appuntamento del percorso

0
87

Quinto e ultimo appuntamento per BioPiattaformaLab, il percorso partecipativo per discutere insieme ai cittadini e alle organizzazioni del territorio il progetto di simbiosi industriale CAP-CORE, che unirà termovalorizzatore e depuratore in una biopiattaforma dedicata all’economia circolare carbon neutral. L’incontro conclusivo si terrà martedì 22 gennaio presso lo Spazio Arte di Sesto San Giovanni. Nel corso dell’incontro, la coordinatrice del progetto, Agnese Bertello, presenterà il documento di sintesi che ripercorre tutti gli elementi emersi nel corso degli eventi precedenti e le soluzioni emerse.

Oggetto della presentazione saranno proprio i contributi frutto della partecipazione dei cittadini: istanze, proposte, richieste, suggerimenti, nati attraverso il confronto aperto e trasparente con il territorio e maturati dopo un’attenta analisi dei fattori più rilevanti del progetto, le sue caratteristiche, l’impatto e le ricadute.

Iniziato il 26 novembre scorso, con il primo incontro, BioPiattaformaLab, nasce su proposta dei Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Pioltello, Cormano e Segrate. Le due realtà aziendali coinvolte Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, insieme a CORE S.p.a., Consorzio Recuperi Energetici, hanno così deciso di affiancare alla Conferenza dei Servizi preliminare, il processo partecipativo BioPiattaformaLab, con la collaborazione del Nimby Forum, think tank di comprovata esperienza, per coinvolgere attivamente e ascoltare le comunità locali e gli stakeholder.

“L’ultimo appuntamento aperto alla cittadinanza, commenta il Sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, segna un percorso di partecipazione che è servito per diffondere il progetto che stiamo portando avanti e per rispondere alle richieste dei cittadini e dei comitati interessati. Ringrazio Cap per questa importante fase di ascolto e condivisione che ha coinvolto la cittadinanza, rendendola partecipe di un piano che garantirà una svolta sul territorio, portando alla fine del termovalorizzatore. Ora andiamo avanti, considerando le istanze del territorio e dei cittadini, nella fase di sviluppo di questo rilevante progetto”.

BioPiattaformaLab si è posto come principale obiettivo quello di dare voce al territorio in maniera efficace e concreta. Offrire alla cittadinanza, alle associazioni, a gruppi e comitati locali la possibilità di prendere parte alla definizione di un processo strategico, fornendo tutte le informazioni con la massima trasparenza ed esaustività. Ma soprattutto ha puntato a instaurare un rapporto di dialogo e confronto aperto e continuativo, tendendo a un unico traguardo: migliorare e arricchire il progetto, adattandolo al meglio al contesto in cui sarà realizzato.

Il programma si è sviluppato in 5 momenti di incontro e tavoli di lavoro e ha visto la partecipazione di cittadini, comitati e associazioni territoriali, nonché tecnici ed esperti. I momenti di confronto sono stati gestiti da 4 facilitatori professionisti e dalla coordinatrice dell’intero progetto, Agnese Bertello, esperta di processi partecipativi, mediazione e facilitazione, figura super partes garante della trasparenza del dibattito, designata da Nimby Forum.

Un percorso a tutti gli effetti inclusivo, anche sul piano virtuale. Il sito biopiattaformalab.it, oltre a raccogliere tutti i materiali tecnici del progetto, consultabili e scaricabili online, rappresenta un importante strumento a supporto del processo partecipativo, offrendo a tutti i cittadini la possibilità di accedervi liberamente, inviando osservazioni e domande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here