Bilancio, Caponi contro la giunta Chittò : incapaci è dire poco

0
500

“Che speranze ha Sesto San Giovanni di ripartire se a Settembre 2014 viene portato in Consiglio Comunale il bilancio di previsione del 2014? A tre mesi dalla fine della gestione! Incapacità di governo dell’attuale amministrazione è dire poco. E’ assurdo e offensivo per la città – affermano Gianpaolo Caponi, Angela Tittaferrante e Pierantonio Pavan della lista civica Sesto Nel Cuore – portare a tre mesi dalla fine dell’anno in Consiglio Comunale la discussione del bilancio di previsione 2014.

“Come può una città pensare di ripartire con un governo così inefficiente? Come possono il Sindaco e la Giunta pensare al futuro della città quando manca, alla base, il documento programmatico più importante e cioè quello economico-finanziario. Si è arrivati a Settembre a discutere dell’esercizio dell’anno corrente per constatare che i cittadini sestesi hanno subito e subiranno una imposizione tributaria cresciuta del 18,6% in più rispetto al 2013 passando da 46 a 55 milioni di euro ovvero circa 685 euro per ogni cittadino della nostra città. Sesto San Giovanni – conclude la nota – merita molto, ma molto di più di una classe politica priva di idee ed incapace di governare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here