Bcc Milano, fermi mutui e aiuti a Pmi e famiglie

0
221

La Banca di Credito Cooperativo di Milano, per essere vicina alle famiglie e alle PMIin difficoltà economiche per l’emergenza in corso,ha messo in campo una gamma di strumenti che recepiscono e ampliano le misure già definite dal Decreto “Cura Italia”, stanziando unplafond iniziale di 50 milioni di euro, che potrà essere aumentato in base all’entità delle richieste.“Verrà il tempo in cui analizzeremo gli impatti che questa situazione ha generato per lanostra società e per l’economia–dichiara Giuseppe Maino, Presidente di BCC Milano.Ma lo faremo dopo; adesso è importante agire. Subito. La Banca è pronta atutelare il tessuto socioeconomico, le famiglie e le imprese travolte dall’emergenza. Siamo presenti sul nostro territorio come sempre,ma oravogliamo esprimere ancora maggior potenza.Per questo abbiamo creato un ventaglio di strumenti ad hoc.”In attesa che vengano emanate le disposizioni attuative del Decreto, è statapredispostauna specifica moratoria per sostenere in tempi rapidi le famiglieche hanno sottoscritto prodotti di credito. Lasospensione delle scadenze viene garantita fino a 7 mesi per tutte le forme di finanziamento in corso,dai mutuiaiprestiti personali,presentando un semplice modulo di richiesta. A supporto deiSoci e dei Clienti di BCC Milano sono stati inoltre introdotti micro-prestiti fino a 5.000eurocon durata di 18 mesia tassiagevolati.Per le impreseè stata attivata la moratoria dei crediticon la possibilità di sospenderesino alla fine di settembreil pagamento delle ratee di prorogare tutti gli anticipi commerciali in scadenza. Inoltre,per le aziendein crisi di liquidità è stato creato un finanziamento agileconimporti fino a 25 mila euro in 36 mesia tassi di favore.Questi interventi vanno ad aggiungersi alla donazionedi 200.000 euro che la Banca ha già stanziato a sostegno degli ospedali locali. “BCC Milano –concludeGiuseppe Maino-continuerà a seguire con attenzione l’evolversi della situazione sul territorio e sarà pronta a mettere in campo nuove misure, ove necessario”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here