Bames e Sem, chiuse le indagini: i lavoratori sono soddisfatti

0
166

Crack Bames e Sem, la Procura di Monza ha chiuso l’inchiesta e chiuso il rinvio a giudizio di 13 persone per bancarotta fraudolenta. I lavoratori tornano ad esprimere soddisfazione chiedendo il processo prima possibile. «Come lavoratori e lavoratrici, delegati sindacali di BAMES e SEM ed organizzazioni sindacali FIM Cisl, FIOM Cgil abbiamo accolto con soddisfazione la notizia della chiusura delle indagini – hanno scritto – Auspichiamo che ci sia il rinvio a giudizio e con un rapido processo si accertino tutte le responsabilità nei confronti di chi ha portato al fallimento queste aziende, creando enormi problemi economici e sociali agli ormai ex dipendenti, si accertino le responsabilità e chi le ha causate paghi per il disastro che ha fatto». Il paradosso della vicenda risale alla partenza quando furono gli stessi lavoratori a presentare istanza di fallimento per le due società chiedendo di esautorare la famiglia Bartolini e il gruppo dirigente. «Nel 2010 avevamo commissionato l’analisi dei bilanci a una società specializzata e dallo studio della Bartolini Progetti e delle società a essa riconducibili è stato realizzato un dossier dal titolo sicuramente emblematico: ”il saccheggio di Bames, Quattro anni di giochi finanziari sulle spalle dei lavoratori”; ne è seguito un convegno pubblico il 25 febbraio 2011 con la diffusione a più livelli della sintesi della ricerca poi utilizzata dalla procura. Siamo in uno Stato di diritto e fino a che non c’è una sentenza, nessuno è colpevole, ciò non toglie che ci sia tra i lavoratori un sentimento di soddisfazione per la chiusura delle indagini e chiediamo che sia fatta Giustizia al più presto».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here