Aree Falck, al via la fase operativa

0
453

Con l’approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni presentate alla variante, la trasformazione delle aree ex Falck esce dalla fase delle carte e dei piani propedeutici all’intervento per entrare in quella della progettazione di dettaglio e della realizzazione. Quattro le osservazioni analizzate dall’Ufficio Urbanistica, divise in 139 punti di cui 111 accolti e solo 28 rigettati: la correzione di refusi, la viabilità, gli impegni economici del privato e l’organizzazione del comparto ex Concordia”. “E’ un momento storico per la città di Sesto San Giovanni – ha commentato il Sindaco Monica Chittò – perché finalmente concludiamo il lungo e complesso percorso tecnico necessario ad adeguare il PII Falck alla presenza della Città della salute e della Ricerca. Ora Infrastrutture Lombarde potrà individuare in maniera definitiva il consorzio di imprese che realizzerà e gestirà l’importante polo di ricerca e di cura e sulle aree ex Falck e, dopo la firma della Convenzione con l’operatore, la trasformazione delle aree ex Falck entrerà nella sua fase operativa. Siamo arrivati a questo punto – ha concluso Monica Chittò – grazie alle scelte coraggiose che sono state fatte nel recente passato e alla costante attenzione al percorso intrapreso. Senza la forte scelta politica di approvare il PII Falck in un momento nel quale molti avrebbero voluto fermarsi abbiamo potuto proporre e conquistare la candidatura di Sesto ad ospitare la Città della Salute e della Ricerca e grazie al costante lavoro degli uffici – che ringrazio di cuore – e della politica, possiamo dire con orgoglio che la città di Sesto San Giovanni sta entrando in una nuova fase della sua trasformazione. Ora auspichiamo una celere firma della Convenzione con l’operatore, ultimo atto prima dell’avvio dei cantieri sulle aree Falck”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here