Aree Ex Falck, Piano e Bizzi firmano un compromesso

0
292

Il grande Archistar progetterà le due porte di accesso alla nuova Città della Salute e della Ricerca che sorgerà sulle Ex Falck di Sesto San Giovanni e Davide Bizzi, proprietario delle aree con MIlanosesto potrà accedere a tutto quello che finora è stato progettato dallo studio di Piano. In un comunicato dell’azienda si legge che «Bizzi e Piano hanno completato con reciproca soddisfazione e con grande impegno congiunto l’iter di approvazione del programma integrato di intervento dell’area ex Falck. Inoltre gi incarichi inerenti alla progettazione degli ulteriori edifici saranno affidati anche tramite concorsi, da organizzarsi con il patrocinio dell’Ordine degli architetti e della Triennale. Lo studio Renzo Piano mette  a disposizione di Milanosesto “tutti gli elaborati finora prodotti ed è confidente che i nuovi progettisti incaricati sapranno proseguire il lavoro al meglio». Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Monica Chittò che ha convocato per lunedì 11 luglio in serata un consiglio comunale aperto ad hoc. «Iimportanti sono le novità riferite alla progettazione degli altri edifici: sia il fatto che Renzo Piano Building Workshop metta a disposizione gli studi e i disegni sin qui realizzati come base per la progettazione definitiva, sia il fatto che la progettazione sia affidata a giovani architetti attraverso concorsi sotto il patrocinio dell’Ordine degli architetti e della Triennale di Milano – scrivono dal Comune – Questo si aggiunge al fatto che la Città della Salute e della Ricerca viene progettata secondo le linee guida elaborate da Renzo Piano. Con queste novità – ha osservato il Sindaco Monica Chittò – possiamo ben dire che Sesto riparte nel modo migliore. Parlo della città, e non solo  delle aree ex Falck, sia perché la stazione e la piazza riguardano tutti noi, sia perché la Città della Salute e della Ricerca ha già iniziato a svolgere una funzione di traino per tutta la comunità, come dimostra l’arrivo dei nuovi investimenti».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here